salmoni Gm,al via il primo alimento animale geneticamente modificato

Le autorità canadesi hanno permesso ad AquaBounty di esportare a Panama fino a 100.000 uova all’anno di salmone Ogm prodotte in un impianto situato sull’isola Principe Eugenio, nel golfo di San Lorenzo. A Panama, sempre che là le autorità nazionali lo concedono, le uova verrebbero fatte schiudere e poi si alleverebbero i salmoni. Insomma, per la prima volta un Governo ha dato il via libera alla produzione commerciale di un alimento animale geneticamente modificato: il trasferimento delle uova concede alla AquaBount di aumentare la produzione di salmone in attesa che si aprano le porte del mitico mercato statunitense. Manca solo l’approvazione della The Food and Drug Administration che pare tentennare (fino a quando?): cresce infatti il numero dei consumatori a stelle e strisce che guardano con sospetto le colture geneticamente modificate: figurarsi il primo animale Ogm destinato all’alimentazione…

salmoni-ogm-presto-in-commercio

Ciononostante, dal punto di vista di AquaBounty, l’ok all’esportazione delle uova di salmone ottenuto in Canada è certamente una vittoria. «Siamo sempre più vicini a una realtà in cui i nostri piatti saranno riempiti con un pesce Gm. L’autorizzazione concessa all’AacquaBounty crea un precedente e avrà ripercussioni a livello globale: avvia una serie di decisioni – da prendere nel prossimo futuro – che potrebbero avere conseguenze semplicemente devastanti per gli ecosistemi acquatici» ha commentato Lucy Sharratt membro del Canadian Biotechnology Action Network.

Per esempio il rischio che i salmoni transgenici – conosciuti anche come super salmone AquaAdvantage – fuggano dagli allevamenti non è affatto basso. E anche se l’azienda produttrice sostiene che i super salmoni siano sterili (quindi mica tanto super) ci sono studi che provano il contrario. Tre studiosi dell’Università di Newfoundland, in Canada, hanno creato il laboratorio condizioni il più possibile simili a quelle naturali e hanno osservato la riproduzione di tre tipi di salmoni maschi: giovani Ogm, giovani d’allevamento, adulti discendenti da salmoni d’allevamento inselvatichiti che sono quelli ad aver ottenuto il maggior successo riproduttivo. I giovani pesci transgenici sono stati quelli meno efficienti… ma hanno comunque effettuato il processo riproduttivo. Ergo non sono sterili.

E buon appetito

slowfood.it

Fonte: TheGuardian.com

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie