Una dieta a colori può aumentare la fertilità

Nella scelta di un cibo i sensi giocano sempre un ruolo fondamentale; basti pensare al gusto, al sapore di un alimento, per renderci conto di quanto diamo importanza alle nostre percezioni.

Studi recenti hanno scoperto che i pigmenti che colorano la frutta e la verdura, non hanno solo una funzione visiva, ma producono effetti benefici sull’organismo.

L’Harvard School of Public Health di Boston ha effettuato una ricerca pubblicata su Fertility and Sterility, dalla quale risulta che alimenti dai colori intensi come (pomodori, zucche, agrumi, carote, cocomeri, ananas, salmone ecc.) può migliorare la qualità del proprio liquido seminale.

Il dott. Zareba spiega: “le ricerche passate suggeriscono che lo stress ossidativo gioca un ruolo nell’infertilità maschile, correlando alti livelli di radicali liberi nel plasma seminale con una bassa motilità e concentrazione degli spermatozoi. Poco si sa tuttavia su come l’assunzione di differenti antiossidanti da diverse fonti alimentari influenzi la produzione e la funzione degli spermatozoi”.

L’obiettivo dello studio era proprio quello di stabilire l’effetto delle vitamine dei gruppi A, C ed E sulla qualità dello sperma maschile. I ricercatori, finanziati dal National Institutes of Health e dall’Unione Europea, hanno reclutato 389 giovani universitari dello stato di New York, chiedendo loro di compilare un questionario dettagliato sul tipo di alimentazione adottato e sull’apporto calorico totale di cui disponevano giornalmente.

Solo 189 lo hanno completato, con un’età media di 19 anni. Ogni ragazzo ha poi fornito un campione di seme, analizzato nel giro di mezz’ora. È stato misurato il volume dello sperma e la conta degli spermatozoi, oltre alla loro concentrazione, motilità e morfologia.dieta-a-colori-fertilità

“Un’aumentata motilità è direttamente correlata a un maggiore contenuto di beta-carotene nella dieta, mentre l’assunzione di licopene, un altro carotenoide, migliora la morfologia degli spermatozoi”, commenta Zareba, il quale suggerisce peraltro un legame meno significativo fra vitamina C e concentrazione degli spermatozoi.

“Certo è che una dieta ricca di pesce, frutta e verdura non ha mai fatto del male a nessuno”, conclude saggiamente il ricercatore. Oltre a mangiare bene, inoltre, il ricercatore suggerisce anche di smettere di fumare, bere in maniera moderata e mantenere il peso ideale.

Al di là della fertilità vediamo quali sono i colori e le principali azioni benefiche.

Rosso: tutte le verdure e la frutta di colore rosso svolgono azioni protettive nei confronti del cuore, rafforzano la memoria e proteggono le vie urinarie. Stiamo quindi parlando di pomodori, peperoni, ciliegie, fragole, angurie, ribes, lamponi ecc. Ad esempio, proprio il pomodoro, quando ben maturo, contiene un fitonutriente, il licopene, un potente antiossidante che mantiene sane le cellule e previene certe forme di tumore, riduce le infiammazioni vascolari e protegge il cuore.

Giallo-arancio: tutte le verdure e la frutta di questo colore, come le albicocche, le pesche gialle, le carote, i peperoni, il mais, il melone, l’ananas, le arance le zucche, i manghi, i kiwi gialli, le papaie ecc. rinforzano gli occhi, il cuore e in generale tutto il sistema immunitario, grazie anche ad alte presenze di vitamine C e di un fitonutriente che è un precursore della vitamina A.

Verde: L’azione protettiva di insalate, zucchine, asparagi, piselli, rucola, basilico, mele verdi, avocado, broccoli, cavoli cappuccio ecc. si concentra sulle ossa, i denti e gli occhi; inoltre proprio questi fitonutrienti che danno il colore verde aiutano a ridurre lo stress e l’affaticamento, oltre che a prevenire numerose forme di tumore.

Bianco: a questa categoria appartengono le cipolle, l’aglio, lo scalogno, i cavolfiori, i finocchi, le pesche bianche ecc; i loro fitonutrienti favoriscono una corretta assimilazione dei grassi contenuti negli alimenti e quindi aiutano a combattere il colesterolo.

Violetto: le melanzane, i fichi, l’uva, le prugne, le more, i mirtilli contengono numerosi fitonutrienti, tra cui le anticianine e i fenoli, che proteggono le vie urinarie e hanno azione anti-invecchiamento nei confronti della pelle, della perdita di memoria, oltre che azione preventiva nei confronti di alcuni tumori.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie