Alimentazione,boom di obesità tra bambini e ragazzi

Allarme obesità infantile in Italia. Secondo una ricerca di Unicef e Istat, circa 43 milioni di bambini nel mondo di età inferiore ai 5 anni sono in sovrappeso.

Una condizione causata da più fattori, ad esempio economici come il reddito, o da cattive abitudini alimentari. In Italia l’obesità è più presente nei maschi che nelle femmine (30,1% contro 26,3%) e al Sud rispetto al Nord (34,6% rispetto al 22,7 del Nord-Ovest, al 21,1% del Nord-Est, al 24,6% del Centro e al 31,1% delle isole). Molti dei bambini non fanno una colazione adeguata e ciò incide anche sul loro peso. sedentary

“Sebbene sia esigua la quota di bambini che non fa una colazione adeguata-dice l’Unicef -richiede attenzione l’abitudine molto più diffusa che si riscontra nella fascia d’età successiva: tra gli 11 e i 17 anni ben un ragazzo su sei non si assicura un adeguato apporto giornaliero di calorie all’inizio della giornata”. Fra i cattivi comportamenti a tavola, anche il consumo eccessivo di snacks, la scarsa considerazione delle verdure e le bevande gassate.

Complice dell’obesità e sovrappeso anche la sedentarietà, tanto che sono in maggioranza bambini e ragazzi che non praticano ne sport e ne attività fisica. Il rapporto ha dichiarato che tanto più sono alti i titoli di studio dei genitori, quanto sono sane le vite alimentari.

Matteo Melani

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie