La Natura dell’ Italia,la due giorni dedicata al verde “made in Italy”

Al via dall’11 dicembre la Conferenza Nazionale “La Natura dell’ Italia”, una due giorni dedicata al verde “made in Italy”.

L’evento promosso dal Ministero dell’Ambiente con la collaborazione della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile,Unioncamere, Federparchi e La Sapienza,sarà aperto dal Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando e dal Rettorre dell’Università “La Sapienza” di Roma e, nella prima giornata, vedrà sul palco i principali protagonisti delle conservazione della natura (Corpo forestale dello Stato, Capitanerie di Porto, IUCN, Ocse, CMS, Coldiretti, A.A.STER, Ispra e il Direttore generale per la protezione della natura e del mare del Ministero dell’Ambiente, Renato Grimaldi).La-Natura-dell'-Italia

Il pomeriggio sarà dedicato a sessioni tematiche, la prima sarà “Professioni verdi, occupazione giovanile e nuova imprenditorialità: il ruolo della formazione nello sviluppo di competenze innovative a sostegno della green economy e dello sviluppo sostenibile dei territori”, coordinata da Domenico Mauriello di Unioncamere; seguita da “Aree Protette e Rete Natura 2000 strumenti per un nuovo sviluppo economico e territoriale del Paese”, coordinata da Luigi Boitani dell’ Università “La Sapienza” di Roma; da “Le infrastrutture verdi e i servizi ecosistemici in Italia come strumento per le politiche ambientali e la green economy: potenzialità, criticità e proposte”, coordinata da Toni Federico, Presidente del Comitato scientifico dellaFondazione per lo Sviluppo Sostenibile;per concludersi con “La ricerca scientifica per la conservazione e la valorizzazione del capitale naturale”, coordinata da Carlo Blasi,dell’ Università “La Sapienza”.

La seconda giornata,dedicata alle istituzioni con la partecipazione del Presidente del Consiglio e numerosi ministri e aperta da un saluto del Capo dello Stato,vedrà anche un a sessione tecnica cui parteciperanno Ferruccio Dardanello-Presidente di Unioncamere, Giampiero SammuriEdo Ronchi -Presidente Fondazione Sviluppo sostenibile, Carlo Blasi, Università “La Sapienza”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie