Mobilità sostenibile, una bicicletta in grado di catturare l’anidride carbonica

Novità nel settore dell’eco-sostenibilità e questa volta saranno contenti i ciclisti. Dalla Thailandia arriva una bicicletta che può catturare l’aria inquinata e restituire ossigeno.

Il progetto porta la firma di Lightfog Creative & Design, un’azienda con sede a Bankok. “Vogliamo realizzare prodotti che possano ridurre l’inquinamento dalle nostre città”, dice Silawat Virakul, capo-squadra del progetto. Secondo i realizzatori della bicicletta, una bocca in grado di prendere l’aria inquinata, lasciando al ciclista solo il respiro dell’aria pulita. In più il materiale con cui è costruito il telaio (ancora non specificato) capterà l’energia solare per alimentare la batteria elettrica.

Così oltre a mountain-bike o bici da città, gli amanti delle ciclismo avranno una nuova opzione di scelta. Ancora la bicicletta è in fase di progettazione, difatti non si conoscono molti dei dettagli. Ciò nonostante Virakul e compagni hanno vinto il Red Dot Design Award, un premio dal prestigio mondiale per progettisti e costruttori. “Abbiamo deciso di puntare sulla bicicletta-aggiunge Virakul- perché è un mezzo rispettoso dell’ambiente e pratico”. Non è la prima volta che si sperimentano nuove tecnologie per rendere più pulita l’aria dei ciclisti. Già quest’anno l’artista inglese Matt Hope ha presentato un casco con tanto di tubo e maschera contro l’inquinamento in Cina. Oggi si assiste -seppur in forma progettuale- ad una bicicletta che può catturare l’aria cattiva. “Andare in bicicletta può ridurre il traffico”, osserva Silawat Virakul. “Noi -conclude – abbiamo pensato ad un volare aggiunto in termini di sostenibilità ambientale”.

Matteo Melani

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie