Piccola guida ai cosmetici eco-sostenibili

L’allarme ambientale è sempre più perentorio ed imminente. Il bisogno di prendere provvedimenti per salvare il pianeta anche. Proprio pochi giorni fa abbiamo pubblicato un articolo sul progetto di connessione a internet eco-sostenibile (disponibile qui) e oggi approfondiamo il tema parlando di cosmetici.

Sempre più persone scelgono prodotti bio ed eco-friendly per la cura della loro casa, ma anche del proprio corpo. E non parliamo solo di creme e saponi, ma anche di trucchi e prodotti cosmetici. È sempre più diffuso, infatti, l’uso di cosmetici eco-sostenibili, nel rispetto non solo del pianeta, ma anche del proprio corpo e della propria pelle, sicuramente più rispettati e in armonia con la natura. I prodotti sintetici, infatti, anche se hanno un effetto più eclatante e immediato sulla vostra estetica, a lungo andare la deteriorano, deteriorando, oltretutto, anche il pianeta. I prodotti di make up eco-sostenibili, invece, avranno probabilmente un effetto più lento e meno schiacciante su di voi, ma sempre più forte e incisivo con il passare del tempo, poiché agiscono a favore della bellezza e della salute generale del corpo e non solo su quella immediata.

Un aspetto importante è quello del riutilizzo di vecchi prodotti cosmetici. Tendiamo a comprare molti più prodotti di quelli di cui abbiamo veramente bisogno e quindi il primo passo da fare potrebbe essere quello di evitare gli sprechi. Ma non è sempre facile proprio perchè ormai possiamo scegliere di tantissimi prodotti e a volte ci facciamo prendere dalla pura curiosità di provarne uno nuovo. Quindi, se andate nelle profumerie o farmacie, o se decidete di aquistare online i vostri prodotti di bellezza, fate attenzione alla quantità (i prodotti naturali scadono prima, perché privi delle componenti chimiche conservanti) e alla qualità. Le profumeria Douglas per esempio ha dedicato alle linee biologiche Bio Carezza e Green Energy Organics una parte della sua offerta, contribuendo così a promuovere la sostenibilità e la consapevolezza ambientale anche nel campo della cosmesi. In più, prima di buttare i prodotti scaduti e non terminati, pensate al loro possibile riutilizzo. Lo shampoo per esempio, può essere utilizzato per lavare i capi d’abbigliamento a mano, l’olio per il corpo può ungere i cardini o lucidare diverse superfici, una crema per il corpo o per il viso che non sono scadute, ma semplicemente non adatte al proprio tipo di pelle possono diventare uno scrub con una semplice aggiunta di zucchero di canna. Le possibilità sono davvero tante.

A regolamentare la eco-cosmesi in Italia e dunque rendere più chiaro quali siano i prodotti realmente bio-ecologici, è la ICEA, l’Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, che ha stilato una lista dettagliata delle sostanze vietate e dei parametri da osservare per quanto riguarda la produzione di cosmetici eco-sostenibili. Devono essere impiegate materie prime vegetali provenienti da coltivazione biologica e raccolta spontanea certificata, e non avere, quindi, origine sintetica. Non devono contenere OGM, né essere trattati con radiazioni ionizzanti. Non devono neanche contenere ingredienti irradiati con germicidi battericidi e fungicidi.

Per scoprire se il cosmetico che state acquistando è davvero eco-sostenibile, basta leggere l’etichetta. Innanzi tutto, bisogna verificare che sia presente il marchio di uno dei principali organismi di controllo e certificazione bio, ovvero Ecocert, ICEA, CO.CO.NAT, C.C.P.B. e AIAB. Dopo di che, è bene leggere gli ingredienti contenuti nel cosmetico in questione, i quali, come previsto dall’INCI, sono elencati nell’etichetta in ordine decrescente in base alla loro presenza nel prodotto finale, indicati in latino quando di origine naturale, in inglese se di origine sintetica e indicati con la sigla CI seguita da un numero se si tratta di coloranti. L’eco-compatibilità, ovviamente, cresce con la maggiore presenza di sostanze naturali nel cosmetico in questione.

I prodotti cosmetici eco-sostenibili sono reperibili ormai in sempre più punti vendita. Basta consultare il sito icea.info alla voce Elenco Aziende Certificate Eco Bio Cosmesi per avere una lista completa delle principali aziende certificate.

Claudia Morellini

*Image courtesy of marin/FreeDigitalPhotos.net

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie