Prato,una tragedia annunciata,salgono a 7 i morti nel rogo della fabbrica cinese

Una tragedia annunciata,che a Prato se respirava nell’ariada tempo.Questa mattina poco dopo le 7 si è sviluppato un grosso incendio all’interno di una azienda gestita da cittadini cinesi.

Tragico il bilancio: 7 persone sono morte, altre tre sono rimaste ferite, due di loro sono ricoverate in Rianimazione con gravi ustioni su tutto il corpo e sintomi di intossicazione. La terza ferita è invece una giovane donna che, fortunatamente, non è in gravi condizioni. Prosegue il lavoro dei vigili del fuoco alla ricerca di eventuali altri vittime. Ci sarebbero anche dei dispersi, ma non è facile capire quante fossero le persone all’interno. La polizia, intervenuta con le Volanti, ha raccolto testimonianze su circa una decina di persone presenti al momento in cui sono divampate le fiamme. Alcuni sarebbero riusciti a fuggire in tempo.

La prima vittima è un uomo ed è stato trovato verso le 9.30 dai vigili del fuoco. La seconda vittima, della quale ancora non è stato reso noto il sesso, è stata trovata più tardi, semisepolta dalle macerie del tetto crollato. Intorno a mezzogiorno e mezzo è stato trovato il terzo corpo e poco dopo i vigili del fuoco hanno localizzato un quarto cadavere. A quanto pare sarebbe crollata proprio la parte del capannone dove forse si trovavano i dormitori degli operai. Il timore è quindi che altre persone possano essere rimaste intrappolate tra le macerie dei loculi, forse ricavati in un’area soppalcata.5-morti-cinesi-rogo-azienza-a-Prato

Sul posto sono intervenuti in forze i vigili del fuoco dalla vicina caserma di via Paronese, rinforzi sono arrivati anche da Pistoia. Il 118 ha inviato numerosi mezzi di soccorso. A quanto pare alcune delle persone all’interno del capannone stavano dormendo quando si sono sviluppate le fiamme. La prima vittima è stata trovata in pigiama, così come alcuni dei dipendenti riusciti a mettersi in salvo. Al momento è prematuro fare ipotesi sulle origini del rogo. Sembra però che le fiamme si siano sviluppate molto velocemente, intrappolando nell’edificio alcuni dei presenti. Una grossa colonna di fumo si levava dal tetto del capannone ed era visibile anche a distanza.

Sul luogo della tragedia è arrivato anche il questore di Prato, insieme al magistrato di turno. Le indagini sulle cause dell’incendio sono affidate alla squadre di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco. Anche la polizia scientifica sta facendo un sopralluogo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie