Nuova intesa Eni – Cnr sulle energie pulite e rinnovabili

Operativo dal 2009, l’accordo che vede Eni e Cnr protagoniste di congiunte attività di ricerca e di sviluppo nel settore delle energie pulite e rinnovabili è stato efficacemente prorogato per altri quattro anni, garantendo così una nuova linfa alle iniziative che i due partner hanno meritoriamente condotto con successo negli scorsi esercizi.

Come ribadito da SosTariffe.it, la sigla del prolungamento dell’accordo quadriennale ha visto firmatari l’Amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, e il Presidente del Cnr, Luigi Nicolais, a margine di un recente workshop sul settore.

Per quanto attiene la natura delle intese, ben poche novità sostanziali sembrano potersi trarre rispetto all’efficace lavoro congiunto degli ultimi anni: è infatti noto che le attività previste dall’accordo continueranno a coinvolgere tecnici e ricercatori di entrambe le compagini, al fine di poter sviluppare soluzioni innovative sui temi dell’energia pulita e della tutela ambientale, da applicarsi successivamente in ambito nazionale o internazionale.

L’occasione della firma dell’accordo è stata altresì gradita per Eni, per ricordare come nel corso dei prossimi quattro anni saranno impiegati 1,1 miliardi di euro in attività di ricerca e di sviluppo, e di conduzione proattiva di alleanze strategiche con Università e con centri di ricerca europei ed extra europei.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie