Con la seta addio candida, arrivano gli slip anti fungo

Stress,dieta squilibrata e indumenti intimi non adeguati spianano la strada a una micosi delle parti intime,in particolare la candida,una delle piu’ frequenti infezioni ginecologiche.Ne sono colpite 6 donne su 10.

Il 70% delle italiane in eta’ fertile ne ha sofferto almeno una volta, il 28% delle adolescenti – afferma il professor Paolo Scollo, presidente nazionale della Societa’ italiana di Ginecologia e Ostetricia (Sigo) -. Provoca dolore intimo, soprattutto durante i rapporti, forte prurito, irritazioni, perdite, difficolta’ a urinare. Disturbi che riducono drammaticamente la qualita’ di vita, soprattutto nelle giovani e che frequentemente non trovano risposte adeguate dai medici e da rimedi che alla lunga possono addirittura peggiorare il quadro clinico. Da una scoperta italiana, ecco la fibroina di seta, un rimedio del tutto naturale che consente di combattere in modo efficace la candida e il dolore intimo.

Sono indumenti che gia’ usiamo con grande successo nella cura delle dermatiti atopiche (e per questo inseriti ufficialmente nelle Linee Guida Europee) – sottolinea la professoressa Maria Concetta Pucci Romano, docente di Terapie Speciali Dermatologiche a Tor Vergata a Roma, vicepresidente Skineco e presidente dell’Associazione “Il Corpo Ritrovato-. Esiste, infatti, una grande affinita’ tra la seta e la nostra pelle.

L’inventore è Dino Montagner, di San Donà di Piave che anni fa ha brevettato un tessuto col nome di Dermasilk, costituito dai due aminoacidi, glicina e alanina, che la seta ha in comune con la cute umana, medicandolo con un antimicrobico a base di ammonio quaternario. Ed è riuscito a ottenere un tessuto con medicazione stabile, resistente almeno a 100 lavaggi. Con esso ha prodotto magliette, mutande, bendaggi, guanti, capaci di inibire la proliferazione di batteri e funghi, e di combattere le infezioni cutaneo-mucose senza alterare la flora microbica.

Questo tessuto è stato oggetto di studi pubblicati sul British Journal of Dermatology, Pediatric Allergy Immunology, Dermatology ed è stato presentato a congressi internazionali di dermatologia, destando ovunque interesse. Oggi indumenti a base di Dermasilk sono rimborsati dai sistemi sanitari inglese, svizzero, svedese, austriaco e olandese. Mentre il tessuto è ancora semisconosciuto in Italia, dove è considerato dispositivo medico di classe I CE e venduto attraverso internet. I ginecologi della Sigo (la Società italiana di ginecologia), nell’imminente campagna contro le micosi vaginali, oltre a raccomandare stili di vita corretti, promuovono anche l’utilizzo di indumenti intimi a base di fibroina di seta medicata. Secondo lo stesso Paolo Scollo, presidente della Sigo, ”gli indumenti a base di fibroina medicata consentono di combattere in modo efficace la candida e il dolore intimo che essa provoca”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie