E’ nata la Repubblica Glaciale, Greenpeace ha fondato “un nuovo Paese”

Santiago del Cile – E’ nata la Repubblica Glaciale, Greenpeace ha fondato “un nuovo Paese” che si estende su una superficie di 23 mila chilometri quadri di ghiacciai sulle Ande, avvalendosi di un vuoto legale e della mancanza di riconoscimento di questi territori da parte del Cile.

Con questa azione l’organizzazione ambientalista spinge lo Stato cileno a riconoscere i ghiacciai come un bene pubblico, a impegnarsi con una legge  per tutelare questo patrimonio naturale da qualunque minaccia. Quando questo accadrà, la Repubblica Glaciale e i suoi cittadini restituiranno i ghiacciai allo stato del Cile.

La scrittrice vivente di lingua spagnola più letta al mondo, Isabel Allende, è appena diventata cittadina onoraria della Repubblica Glaciale.Autrice di classici della letteratura come “La casa degli spiriti” e “Eva luna”, con libri tradotti in oltre 35 lingue, la scrittrice cilena si unisce agli 81 mila cittadini che già hanno ottenuto il passaporto della Repubblica che difende i ghiacciai.

“Per noi è motivo di vanto che Isabel Allende, si preoccupi della situazione  in cui si trovano i nostri ghiacciai. Questo significa che il messaggio della Repubblica Glaciale è riconosciuto da tutti i cileni”, afferma Matías Asún, direttore esecutivo di Greenpeace Cile.

Per ottenere il passaporto virtuale della Repubblica Glaciale basta andare su www.republicaglaciar.cl

 

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie