Greenpeace, attivisti occupano la più pericolosa centrale nucleare della Francia

Attivisti di Greenpeace occupano la centrale nucleare di Fessenheim,nell’est della Francia.L’impianto possiede i due più vecchi reattori funzionanti in Francia.

L’azione rivolta a denunciare le debolezze del sistema di sicurezza degli impianti atomici. Associazioni transnazionali della regione ne richiedono la chiusura Gli ambientalisti hanno fatto irruzione nell’impianto, dove hanno appeso uno striscione con scritto Stop risking Europe. La polizia e’ riuscita a fermare 56 persone, ma altre venti sono rimaste sulla cupola di uno dei reattori.

L’impianto, che si trova sulle rive del Reno vicino ai confini con Germania e Svizzera, e’ considerato vulnerabile alle attivita’ sismiche e alle inondazioni.Il presidente Francois Hollande ha promesso la sua chiusura entro la fine del 2016.

La Francia, che il paese al mondo piu’ dipendente dall’energia nucleare, conta attualmente su 58 reattori, ma in un accordo con i Verdi prima delle elezioni del 2012, Hollande ha previsto di ridurre dal 75% al 50% la percentuale di energia nucleare, con la chiusura di almeno 24 reattori entro il 2025

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie