IPhone 6, per Wall Street un ottimo “affare” su cui investire

Il nuono iPhone 6 sarà in commercio in autunno con la speranza che sia stato progettato per “vivere” per più di due anni.Ad annunciarlo gli analisti di Wall Street visto che rappresenta un’ottimo “affare” su cui investire, a causa degli alti margini di guadagno. Andy Hargreaves, esperto di Pacific Crest, in un comunicato ha sottolineato che “molti ordini saranno effettivi da luglio, cosa che lascia supporre una disponibilità del prodotto tra la fine di settembre e ottobre”.

Steve Milunovich di Ubs ha la stessa teoria: il lancio non può avvenire a giugno, ma agosto e settembre sono i mesi più gettonati. Intanto si continua a speculare sulla possibilità della presentazione di uno smartphone o di un dispositivo attraverso il quale leggere i propri parametri vitali, controllare il proprio allenamento e la propria alimentazione. Secondo alcuni analisti sarebbe questo il primo prodotto pensato e lanciato dall’amministratore delegato, Tim Cook, che fino a ora sarebbe vissuto sull’eredità lasciata da Steve Jobs.

Secondo alcuni media americani sarà il primo in cui le batterie saranno prodotte in maniera completamente automatizzata, senza l’uso di operai in catena di montaggio. Foxconn, uno dei principali fornitori di mano d’opera per l’assemblaggio di prodotti Apple, starebbe lanciando una nuova linea completamente automatizzata.

Il nuovo iPhone 6 potrebbe costare decisamente di più rispetto al 5S. Secondo i rumors la Apple vorrebbe lanciare il nuovo smartphone a 100 dollari in più rispetto alla versione precedente. La notizia proviene da Andy Hargreaves della Pacific Crest, il quale ha ipotizzato un aumento di prezzo intorno ai 100 dollari, il prezzo obiettivo raggiungerebbe quindi i 635 dollari. Il motivo dell’aumento di prezzo, sempre secondo Hargreaves, risiede nel fatto che gli utenti Apple sono relativamente ricchi.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie