L’ 8 e il 9 marzo in 3mila piazze italiane la gardenia di Aism

L’ 8 e il 9 marzo, in occasione della festa della donna, in 3mila piazze italiane la gardenia di Aism si può acquistare con un contributo minimo di 15 euro. I fondi raccolti saranno destinati alla ricerca sulla sclerosi multipla e a progetti mirati per donne e giovani. La patologia, progressivamente invalidante e per cui non esiste una cura risolutiva, colpisce il genere femminile due volte più degli uomini.

L’Italia è un paese ad alto ‘rischio’ di sclerosi multipla. Nel nostro paese si verifica 1 diagnosi ogni 4 ore, che colpisce soprattutto giovani tra i 20 e i 40 anni. Sono 2.000 i nuovi casi ogni anno. Ma soprattutto la sclerosi multipla è donna, perché colpisce le donne due volte più degli uomini.

Per sensibilizzare e raccogliere fondi a favore delle ricerca e di progetti per persone con sclerosi multipla torna l’8 e il 9 marzo 2014 la Gardenia di AISM, in occasione della Festa della Donna, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di Pubblicità Progresso .

10.000 volontari ti aspettano in 3.000 piazze italiane. Con un contributo minimo di 15 euro anche tu puoi aiutare la ricerca sulla sclerosi multipla!

I fondi raccolti con Gardenia 2014 saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare la causa e la cura risolutiva per la sclerosi multipla e in progetti mirati per le donne, i giovani e le famiglie al fine di rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella vita quotidiana, sociale e lavorativa di chi convive con la sclerosi multipla. Da poco, per esempio, sono partiti due progetti dedicati alle donne che affrontano il tema della materintà. Tuttoparladite è un’iniziativa per le donne con SM che stanno decidendo di avere un bambino e che vogliono condivididere i propri dubbi, le domande, anche le paure, con chi ha già passato gli stessi momenti. Decidere la maternità è un manuale pensato per aiutare a prendere una decisione consapevole sulla maternità, trovando tutte le informazioni sulla gravidanza e la genitorialità.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie