Spam, l’Italia una potenza mondiale

Trend Micro ha presentato il rapporto sulle minacce informatiche, dal titolo “Guadagnare sulle informazioni digitali”. Il report mostra come gli attacchi cyber criminali hanno praticamente reso impossibile mantenere al sicuro le informazioni private e finanziarie, durante il 2013.

Durante lo scorso anno c’è stata una crescita esponenziale dei malware diretti all’online banking circa un milione. Le minacce della categoria ransomware sono aumentate e si sono evolute in Cryptolocker, un nuovo e potente malware che non solo blocca il computer, ma cripta tutti i dati senza che sia possibile recuperarli.Per quanto riguarda i dispositivi mobili a fine 2013 è stato registrato un totale di 1,4 milioni di minacce ad alto rischio per applicazioni Android,e attacchi di phishing diretti agli utenti Apple.

In aumento anche la violazione della privacy grazie ai social network e al cloud personale,attacchi phishing sull’onda di nuovi popolari prodotti come la PS4 e la Xbox One hanno attentato più volte alla sicurezza dei dati personali.

Software,attacchi nei confronti delle versioni di Java non supportate. Oracle ha terminato di supportare Java 6 in primavera. Immediatamente sono state trovate 31 vulnerabilità. Windows XP, che non avrà più supporto a partire da aprile 2014, corre lo stesso rischio, considerato che il 30% dei computer utilizza ancora questo sistema operativo.

Ovviamente tutto questo ha inciso sulla vita di tutte le persone, in tutto il mondo – ha dichiarato Raimund Genes, Cto di  Trend Micro – Oggi più che mai, i consumatori in generale ma anche le aziende, devono essere bravi nel capire le loro vulnerabilità e quali misure di sicurezza adottare per essere protetti al meglio contro i furti di dati e la compromissione della privacy. Il nostro report evidenzia i grandi problemi del 2013, ma fornisce anche indicazioni sulle evoluzioni delle minacce e le contromisure da prendere”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie