Due bambine mangiano hashish, ricoverate

Prato – Due bimbe di pochi mesi sono finite all’aospedale di Prato per intossicazione da sostanza stupefacente. Si tratta di due casi distinti avvenuti la prima metà di aprile ma emersi solo oggi e pubblicati dal quotidiano Il Tirreno di Prato. Il primo episodio risale alla notte tra il 5 e il 6 aprile.

Una bimba di appena 13 mesi e’ stata portata al pronto soccorso di Prato dopo aver accusato uno strano malore. I medici hanno effettuato alcuni accertamenti clinici da cui è emersa la triste verità: nel sangue della piccola erano presenti quasi 50 nanogrammi di cannabis per millilitro. In sostanza la bimba ha ingerito un pezzo di hashish o di marjuana trovato in casa. La madre della piccola, di fronte all’evidenza dei fatti, ha confessato di fare uso di questo genere di droga, seppur saltuariamente. La bimba ora sta bene.

Negli stessi giorni è accaduto un fatto simile ad una bambina cinese di appena due anni. I medici dell’ospedale hanno scoperto che la piccola aveva tracce di droga nel sangue. E’ scattata quindi la perquisizione dei carabinieri nell’abitazione della piccola che ha permesso di scoprire una bottiglia contenente una droga sintetica liquida, portata in casa da un amico di famiglia, ora irreperibile. Probabilmente la bimba ha scambiato il liquido per succo di frutta. Il Tribunale dei minori di Firenze sta valutando le capacità genitoriali di padre e madre. Stessa valutazione sarà fatta per i genitori della piccola di 13 mesi, una giovane coppia italiana, che comunque non saranno denunciati per lesioni colpose.(NotiziediPrato.it)

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie