Il cibo spazzatura rallenta il cervello e aumenta la pigrizia

Il cibo spazzatura attacca la memoria e favorisce la pigrizia.Atterverso uno studio condotto dai ricercatori dell’Università della California a Los Angeles (UCLA) è stato accertato che gli effetti di una dieta composta da cibi elaborati e ricchi di zucchero rallenta il cervello e aumenta la pigrizia.L’esperimento è stato condotto sudue gruppi distinti di 16 topi. Al primo gruppo hanno fatto seguire per 6 mesi una dieta normale, composta da alimenti non trasformati, tra cui mais macinato e farina di pesce. All’altro gruppo, sempre per 6 mesi, è stata fatta seguire una dieta tipo da cibo spazzatura con cibi di più scarsa qualità, più elaborati e ricchi di zuccheri.

Le prime osservazioni, condotte dopo tre mesi dall’inizio dello studio, hanno rivelato che vi era una differenza significativa nella quantità di peso che i topi avevano guadagnato. Nello specifico, i 16 topi nutriti con il cibo spazzatura erano divenuti notevolmente più grassi, rispetto agli altri 16 che seguivano la dieta normale. E, fin qui, tutto rientrava nelle aspettative dei ricercatori. Ma il sovrappeso non era il solo effetto indesiderato della dieta scorretta; vi era anche l’effetto pigrizia.

I topi, sottoposti a una serie di test che prevedevano la pressione di una leva per ottenere una ricompensa in acqua e cibo, mostravano comportamenti differenti a seconda della dieta che avevano seguito. Per esempio, i topi del gruppo cibo spazzatura mostravano prestazioni ridotte, si prendevano delle pause nettamente più lunghe prima di riprendere l’attività, rispetto ai topi della dieta normale.

Dopo i 6 mesi di studio e di dieta, i ricercatori hanno provato a interrompere la dieta spazzatura e a fornire una dieta più nutriente e sana nel gruppo di 16 topi, per vedere se questi ritornavano al peso forma e riprendevano una vita attiva normale. I risultati hanno però mostrato che tutto ciò non avveniva, suggerendo che seguire una dieta scorretta per diverso tempo può causare danni difficilmente o lentamente riparabili.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie