È in orbita Sentinel 1A, bodyguard della Terra – Video

E già in orbita Sentinel-1A, il primo satellite bodyguard della Terra,che controllerà lo stato di salute del nostro pianeta da una altezza di circa 700 chilometri.Il lancio del satellite è avvenuto dalla base equatoriale di Kourou nella Guyana Francese utilizzando un vettore russo Soyuz.

Il centro spaziale è stato messo a disposizione dall’Agenzia Spaziale Francese all’Europa e sorge sulla costa atlantica a ridosso della foresta amazzonica. “Il successo del lancio di Sentinal-1A è particolarmente significativo per il nostro Paese e per la nostra industria” ha detto Elisio Prette presidente ed amministratore delegato di Thales Alenia Space “Abbiamo ancora una volta dimostrato di avere le capacità e le competenze per affrontare la sfida tecnologica rappresentata dal programma Copernicus”.

La missione andrà ad alimentare numerosi servizi, sia nel programma Copernicus che nell’ambito dei singoli Paesi, tra cui l’Italia. Permetterà il monitoraggio e la mappatura dei ghiacci Artici, la sorveglianza del mare, l’individuazione delle eventuali macchie di petrolio e l’identificazione delle navi, il monitoraggio dei movimenti del terreno con l’analisi dei relativi rischi, la mappatura delle foreste, delle acque e del suolo e l’acquisizione delle informazioni di supporto alla gestione delle crisi umanitarie, dei disastri, della sorveglianza del territorio. Una caratteristica del satellite inoltre è quella di poter misurare la stessa porzione di terra ogni 6 giorni e saranno operative 24 ore su 24.

Il costo del programma Copernicus fino ad ora è di 2,3 miliardi di euro dei quali 700 sono stati messi dalla Commissione Europea”. Commenta Volker Liebig responsabile dell’Osservazione della Terra dell’Agenzia Spaziale Europea. “Nel restante 1,7 miliardi l’Italia ha contribuito con circa il 17%. Si deve però anche dire che, i ritorni industriali, sono stati maggiori rispetto agli investimenti”

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie