Ebola: Ministero della Salute, una minaccia che lambisce l’Europa, Italia compresa

L’epidemia di ebola che ha colpito l’Africa occidentale sta allarmando tutto il mondo.Il virus Ebola è una minaccia che lambisce l’Europa, Italia compresa. Il Simit (Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali) avvisa: “il virus non si è fermato ai villaggi rurali ma ha iniziato a diffondersi in un grande centro urbano dove vivono 2 milioni di persone” poi aggiungono “il virus non è mai arrivato tanto a nord”. Questa situazione ha fatto preoccupare i maggiori aeroporti europei. Gli scali di Parigi, Bruxelles, Madrid, Francoforte e Lisbona hanno messo sotto osservazione i voli provenienti dall’Africa. Le compagnie aeree europee interessate chiedono un certificato medico ai dottori del posto prima di consentire ai passeggeri africani di salire a bordo dei velivoli in partenza per l’Europa.

Il ministero della Salute, che sta seguendo con attenzione l’evoluzione dell’epidemia che interessa la Guinea ed alcuni Paesi limitrofi dell’Africa occidentale, “pur se il rischio di importazione dell’infezione in Italia è assolutamente remoto. Come già reso noto in precedenza, da tempo sono state fornite dal ministero informazioni ed istruzioni ai propri Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera e a tutte le altre amministrazioni che sono interessate alla gestione di problematiche sanitarie, incluse quelle che si occupano dei migranti irregolari, e vengono diffusi regolari aggiornamenti sulla situazione

Gli esperti spiegano che l’ebola si contrae attraverso il contatto diretto con i soggetti infetti; si pensa che il pipistrello sia il vettore più diffuso. Il virus ha un periodo di incubazione che va da 2 a 21 giorni. Chi contrae l’ebola presenta febbre violenta, mal di testa, dolori muscolari e congiuntivite. Successivamente sopraggiungono sintomi come vomito e diarrea. Il virus intaccando il sangue causa problemi di coagulazione e provoca emorragie molto gravi.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie