Gioco d’azzardo: 1 milione di giovani affetti da ludopatia, è allarme sociale

Un milione di giovani italiani dediti al gioco d’azzardo. A denunciarlo i Pediatri Italiani.L’indagine ha coinvolto 1000 genitori di bambini e adolescenti (ignari del fenomeno) e mostra chiaramente che il gioco d’azzardo è una minaccia concreta per i giovanissimi, sottolinea Giuseppe Mele, presidente di Paidoss e Simpe (Società Italiana Medici Pediatri).

Secondo i dati raccolti, il 90% dei genitori non ha idea di che cosa significhi il termine ludopatia e in più della metà delle famiglie i computer di casa non hanno filtri che impediscano ai bambini e ai ragazzi di accedere ai siti per il gioco online vietati ai minori, così la malattia delle scommesse si sta insinuando tra i giovanissimi che spesso iniziano chiedendo ai genitori di partecipare a giochi di società dove si punta denaro (48%) oppure prendono la strada delle sale gioco (34%).

La richiesta che arriva dalla società dei pediatri è di bloccare ogni tipo di pubblicità al gioco d’azzardo in tv e di porre un liomite «alle app accessibili a tutti per scaricare giochi». Gli spot su scommesse, lotterie, videopoker, roulette e quant’altro, virtuali e reali, «vanno eliminati completamente, in tutte le fasce orarie. è inutile scrivere “il gioco e vietato ai minori” o può causare dipendenza, perché è una presa in giro», afferma Mele.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie