Nuova tecnica per lo sfruttamento dell’energia solare con la perovskite

Si chiama perovskite e, sebbene non sia certo una novità per tutti gli studiosi (se ne parla da oltre 150 anni), solo recentemente tale materia è stata utilizzata con grande efficacia per lo sfruttamento dell’energia solare e la sua conversione in energia elettrica.

A sancire una nuova frontiera delle energie rinnovabili e, in particolar modo, di quelle che fruiscono della forza del sole, sono gli studiosi della Nanyang Technological University, che sostengono come questo tipo di materiale possa conferire alle celle la capacità di emettere una luce a una determinata lunghezza d’onda quando viene a sua volta illuminata. Cosa questo voglia dire è ben chiaro: l’utilizzo della perovksite potrebbe infatti permettere la realizzazione di prodotti in grado di generare energia elettrica se colpiti dalla luce solare.

Non solo. Sempre secondo quanto affermano i ricercatori universitari, attraverso un adeguato utilizzo della perovksite si potrebbe altresì consentire l’emissione di una vasta gamma di colori: una caratteristiche non è certo sfuggita agli ingegneri che oggi ricercano tecniche innovative per permettere ai dispositivi che emettono luce (come i display a schermo piatto) di incrementare la propria efficienza.

Insomma, i recenti ritrovati sulla perovksite dimostrano che le innovazioni nel comparto eco-energetico dello sfruttamento dell’energia solare sono sempre piuttosto dinamiche. Per tutti gli altri, alla ricerca di un risparmio concreto in bolletta, non rimane che effettuare costanti confronti e monitoraggi tra le varie offerte tariffarie degli operatori italiani, magari aiutandosi con uno dei comparatori gratuiti di tariffe e promozioni, come quello di SosTariffe.it.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie