Benzina a basso costo, ecco l’app “Osserva Prezzi” del Ministero per lo Sviluppo

Il Ministero per lo sviluppo lancia l’applicazione per controllare velocemente i prezzi del carburante e scegliere il distributore più conveniente, è gratuita e potrà essere scaricata su smartphone o tablet.

L’app è disponibile sugli store Google Play e nei prossimi giorni sulla piattaforma Apple. Gli impianti registrati al sistema sono circa il 70 per cento del totale.

Il sottosegretario al ministero dello Sviluppo, Simona Vicari, presentando l’iniziativa, ha spiegato come si tratti della «prima app targata Mise», che, soprattutto, rappresenta «uno strumento utile» per i consumatori, grazie a cui, sottolinea Vicari, «sarà possibile accedere facilmente ai vari listini e scegliere il gestore più conveniente». Inoltre così si compie, aggiunge il sottosegretario, «un passo ulteriore verso la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, aumentando la trasparenza e rendendo fruibili in modo dinamico sui propri dispositivi mobili i dati raccolti, già normalmente pubblicati online nel sito dell’Osservatorio prezzi carburanti».

L’applicazione usa diverse gradazioni di colore per indicare i distributori, dal più economico (luce verde) a quello più caro (luce rossa), in modo da rendere le informazioni il più possibile immediate.

Il sottosegretario ha evidenziato come «nel caso in cui un automobilista riscontri un’informazione errata può segnalarla alla polizia municipale o al sindaco, che potranno sanzionare» il distributore che ha comunicato al sistema dati sbagliati, come ad esempio prezzi differenti da quelli praticati, con «multe» che vanno da circa 500 euro a poco più di 3.000.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie