Malasanità: da 15 mesi donna vive con un ferro chirurgico e due garze nell’addome

Vercelli – Malasanità: una donna di 49 anni ha vissuto con un ferro chirurgico e due garze nell’addome, dopo una laparotomia eseguita all’ospedale di Vercelli. Per quindici mesi ha vissuto con un ferro chirurgico e due garze nell’addome.Le indagini sono state affidate ai carabinieri del Nas di Torino. E’ stato un miracolo che la nostra assistita sia sopravvissuta, affermano i legali della donna.

Il fatto risale al 21 novembre 2012,quando finalmente un medico decide di effettuare una radiografia nella zona interessata dai dolori, l’assurda scoperta: nell’addome sono presenti due garze chirurgiche di circa 40 cm x 60 cm ed un cuscinetto metallico di 25 cm. Così la nuova operazione, necessaria per rimuovere i corpi estranei ed il liquido formatosi ed un nuovo periodo di convalescenza per la donna. L’ospedale ha così avviato un’indagine interna, mentre la donna ha sporto querela contro i medici che l’operarono nel 2012: a questo punto non resta che attendere gli sviluppi dell’inchiesta su quello che sembra essere un nuovo caso di malasanità in Italia.

L’intervento per la rimozione dei corpi estranei è stato eseguito il 9 febbraio, a più di un anno di distanza dall’operazione. Martedì la denuncia dei legali della donna.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie