Mangiare pesce allontana la depressione, ecco perchè

Secondo una recente ricerca mangiare pesce ha un ruolo importante nel trattamento della depressione,in particolare nelle donne.Lo studio è opera di ricercatori australiani del Menzies Research Institute in Tasmania e pubblicato su American Journal of Epidemiology.

Lo studio, dimostra come la creatina possa avere effetti benefici non solo sui muscoli, ma anche sul cervello. Per otto settimane è stato preso in esame un campione di 52 donne tra i 19 e i 65 anni, tutte affette da depressione, alle quali sono stati somministrati, insieme ai farmaci antidepressivi, 5 grammi al giorno di creatina. I risultati sono stati decisamente positivi: le donne che avevano integrato le loro cure farmacologiche con la creatina, vedevano una remissione dei sintomi depressivi molto più rapida e in misura doppia rispetto a quelle che avevano proseguito la terapia coi soli antidepressivi. Gli scienziati ipotizzano che la maggiore efficacia che la creatina conferisce alle cure tradizionali, possa derivare dalla sua azione energetica sull’organismo.

La possibilità dunque di promuovere l’uso di creatina insieme ai trattamenti tradizionali, con la promessa che i pazienti si possano sentire meglio in tempi brevi è, per i ricercatori, come il “santo Graal” della medicina psichiatrica perché permetterebbe di coinvolgere molti più pazienti restii alle cure o che abbandonano per via di possibili risposte inadeguate.

Per le donne, ogni portata settimanale in più di pesce ha ridotto i rischi di sviluppare depressione del 6%. Negli uomini non è stato riscontrato alcun beneficio. Ciò può essere dovuto al fatto che gli uomini assumono omega-3 principalmente da altri alimenti o, in alternativa, che ci sono delle interazioni tra gli ormoni sessuali e gli acidi grassi”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie