La sauna finladese e la sua sacralità

Sebbene la sauna sia cambiata significativamente nel tempo, un elemento fondamentale è rimasto: la sua sacralità. Sono molti, infatti, i divieti e le regole che governano la condotta da tenere all’interno di una sauna.I maggiori esperti mondiali di sauna, riuniti a San Francisco al meeting ‘Perfect Sweat Summit’, hanno messo a punto 6 regole chiave per saune doc.A rivelarlo il Los Angeles Times dei giorni scorsi.

La prima regola dipende dal corretto riscaldamento. Secondo la International sauna association finlandese la vera sauna si fa con pietre o legno riscaldati con aria calda. Bocciati i raggi infrarossi. La Sauna Finlandese Society suggerisce temperature massime di 80-90 gradi. Un minimo di 65 gradi è importante, altrimenti si moltiplicheranno i batteri.

La sauna è anche un rituale spirituale quindi, dicono gli esperti, niente cellulari. Nel rispetto degli altri si deve essere il più silenziosi possibile. Ancora: si deve restare nudi senza vergognarsi, e prendersi tutto il tempo per rilassarsi. Servono 2-3 ore per completare l’esperienza, con un ciclo di tre ripetizioni da caldo a freddo. Dopo una rapida doccia per sciacquare la giornata, spendere dai 12 ai 20 minuti in sauna, seguiti da un tuffo in una piscina fresca di 5 secondi. Dopo si può fare un idromassaggio e un bagno di vapore o semplicemente rilassarsi a temperatura ambiente per circa 15 a 20 minuti.

Il ciclo andrebbe ripetuto altre due volte. Successivamente si dovrebbe trovare il coraggio di tuffarsi in acqua fredda per ridurre dolori infiammazioni e allenare il corpo all’omeostasi, sottolineano gli studiosi. L’ultima regola invita a diventare consapevoli nella sauna, cioè avere un obiettivo in mente elaborarlo e risolverlo.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie