Dai pistacchi un’arma efficace contro il diabete

I pistacchi sono un prezioso aiuto naturale nella lotta contro il diabete perché i semi contengono grassi “buoni” utili soprattutto nella fase precedente allo sviluppo della malattia . E’ questa una delle principali notizie emerse da un studio della Universitat Rovira i Virgili e presentato al convegno europeo sull’obesità di Sofia, in Bulgaria.

Durante lo studio sono stati osservati gli effetti sull’organismo di 54 persone in fase pre-diabete, con sovrappeso o obesità, per otto mesi hanno seguito la dieta mediterranea e ad alcuni di loro sono stati prescritti 57 grammi di pistacchi al giorno.Non è stata riscontrata una differenza notevole di peso tra chi aveva mangiato pistacchi e chi non lo aveva mangiati, ma nel primo gruppo risultava invece notevolmente sceso il livello di insulina, segno che il corpo trovava più facile “lavorare” gli zuccheri del cibo.

Merito di grassi insaturi, fibre e carotenoidi e antiossidanti che sono contenuti in buone quantità nei pistacchi e che, spiegano gli scienziati, in un mix benefico aiutano il corpo a gestire meglio gli zuccheri. Ma le qualità dei pistacchi non si fermano qui: secondo alcune ricerche condotte dalla American Association for Cancer Research Frontiers, mangiare circa 20 pistacchi al giorno renderebbe più forte l’organismo contro la tendenza ad ammalarsi di tumore ai polmoni.

Si tratta inoltre di un cibo che favorisce l’abbassamento del colesterolo (per il fatto stesso che è ricco di grassi monoinsaturi, i grassi che riducono il colesterolo cattivo), che ricostituisce il sistema nervoso e che rafforza il sistema immunitario contro i radicali liberi. In più, è un alimento con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antibatteriche.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie