Neonati avvelenati in ospedali inglesi, un batterio sarebbe responsabile di morti improvvise

Londra – Un neonato è morto e altri 14 sono in gravi condizioni dopo che in alcuni ospedali inglesi è stato loro somministrato via flebo un farmaco contaminato. Questo conteneva un batterio che ha scatenato una grave forma di setticemia nei prematuri, che ricevevano alimentazione assistita nei reparti di neonatologia.

La somministrazione del medicinale è stata immediatamente sospesa e l’autorità sanitaria inglese ha avviato un’inchiesta. La contaminazione, sarebbe avvenuta settimana scorsa negli stabilimenti della ditta produttrice, la ITH Pharma, con sede a Londra, che si è detta profondamente rammaricata per l’accaduto e pronta a collaborare.

Il batterio killer è il “Bacillus cereus”, che contamina frequentemente alimenti a base di riso, e occasionalmente pasta, carne e vegetali, prodotti lattiero-caseari. Causa un’intossicazione alimentare simile a quella dello Stafilococco.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie