Cibi fermentati: grandi benefici alla digestione

La fermentazione del cibo è alla base di molte culture alimentari in tutto il mondo. La fermentazione del latte e degli ortaggi, ad esempio, consentiva di prolungarne la conservazione. La fermentazione degli alimenti facilita digestione e garantisce il benessere dell’apparato digerente oltre a rafforzare il sistema immunitario. Vediamo quali sono gli alimenti fermentati che possono arricchire la nostra dieta e farci stare meglio.

1) Yogurt

Lo yogurt è l’alimento fermentato per eccellenza e io ne mangio a tonnellate. Lo si prepara a partire sia dal latte vaccino che dal latte vegetale, in particolar modo dal latte di soia. Lo yogurt è ricco di probiotici. Lo si può preparare in casa, anche nella versione vegetale, con la yogurtiera o con altri metodi, ad esempio avendo a disposizione una pentola capiente. Lo yogurt fresco è ricco di fermenti vivi che aiutano la digestione. Ad esso come sapete potete associare frutta fresca di stagione, cereali, semi.

2) Kefir

Il kefir è una bevanda fermentata che viene preparata a partire dal latte o dall’acqua grazie a speciali granuli che consentono la fermentazione (lo potete trovare nel banco frigo dei supermercati più forniti). E’ una bevanda non solo rinfrescante, ma anche salutare, ricca di fermenti lattici e probiotici vivi e benefici. Si può preparare il kefir anche con il latte vegetale, ad esempio latte di riso o latte di soia. Contribuisce al buon funzionamento dell’intestino e dell’apparato digerente.

3) Tempeh

Il tempeh è un alimento a base di soia fermentata, utilizzato moltissimo dai vegetariani e dai vegani, che si presta ad essere cucinato nei modi più fantasiosi. E’ molto ricco di proteine e di isoflavoni, che rafforzano le ossa e proteggono il cuore. Per secoli è stato una delle fonti principali di proteine per le popolazioni dell’Indonesia. Potrete preparare in casa il tempeh a partire dai fagioli di soia gialla e da uno speciale starter da acquistare su internet.

4) Kombucha

Il tè kombucha è considerato un vero e proprio elisir di lunga vita. E’ una bevanda di origine orientale, giunta in Europa dalla Cina e dalla Russia. Si ritiene che faciliti la digestione, aiutando soprattutto il lavoro dello stomaco e della milza. Viene esaltata soprattutto la sua attività probiotica con un azione benefica per l’intestino. E’ considerato utile per chi soffre di calcoli renali.

5) Miso

Il miso è un condimento naturale molto antico. Viene utilizzato soprattutto in Giappone in Cina. E’un prodotto fermentato a base di soia, cereali e sale marino integrale. Si presenta sotto forma di una pasta marrone molto saporita. E’ utile soprattutto per sostituire il comune dado vegetale nella preparazione di brodo, minestre e risotti. Regola le funzioni intestinale e aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

6) Crauti

I crauti, che tutti conosciamo, sono un cibo fermentato tipico soprattutto di Paesi come l’Austria e la Germania. Si possono preparare in casa più facilmente se avrete a disposizione un pressaverdure. Come per ogni tipo di conserva fatta in casa, è importante sterilizzare molto bene i vasetti in acqua bollente. I crauti sono ricchi di vitamine e di sali minerali, inoltre aiutano la digestione, come una vera e propria medicina naturale per l’intestino.

7) Amasake

L’amasake è un dolcificante naturale conosciuto soprattutto in oriente. Viene prodotto dalla fermentazione enzimatica del riso e a volte anche di altri cereali. Per produrre l’amasake si utilizza un fermento denominato koji, che viene utilizzato anche per ottenere il miso e il sakè.

8) Verdure lattofermentate

Potrete preparare in casa le verdure lattofermentate per ottenere una vera e propria giardiniera fai-da-te in modo semplice ed economico. Tra gli ingredienti di partenza si possono utilizzare verdure miste differenti a seconda delle stagioni, come pomodori, peperoncini e carote, ma anche cavolfiore, sedano e cipolle. Vi serviranno anche sale e erbe aromatiche.

9) Pane con pasta madre

La pasta madre è il lievito per eccellenza, che nasce dalla fermentazione naturale e che vede come ingredienti principali acqua e farina (ma vi sono anche altri modi per produrlo). La pasta madre ci permette di rendere più nutriente e benefico il pane preparato in casa (che mi permetto di consigliarvi di fare, per il gusto e perchè assai più benefico di quello comprato in negozio). Inoltre, l’utilizzo della pasta madre nella panificazione rende il pane e le altre preparazioni casalinghe, come pizze e focacce, molto più digeribili. Lo potete utilizzare per sostituire il lievito di birra negli impasti a lunga lievitazione.

10) Rejuvelac

Il rejuvelac è considerato una vero e proprio elisir di giovinezza. Si tratta di una bevanda fermentata a base di grano, dall’effetto rigenerante e ricostituente. Il rejuvelac viene preparato anche a partire da altri ingredienti, come riso, orzo, avena, segale, quinoa e miglio. Regola la digestione e rafforza il sistema immunitario.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie