Come utilizzare la cenere del camino in modo alternativo e non sprecare nulla

Ho sempre sognato di avere un camino, ma vivendo in un condominio il camino è rimasto un sogno. Del resto l’atmosfera calda che il camino ha la capacità di creare, mi fa pensare alle vecchie riunioni di famiglia accanto al fuoco, il fuoco buono, che dava calore, che aiutava a cucinare i cibi, che permetteva di asciugare i panni…

Alla fine del fuoco rimane la cenere. Cosa si può fare con la cenere del camino? Moltissimi sono gli usi alternativi per la cenere di legna, un igrediente fra i più economici a nostra disposizione.
Ecco dunque dieci modi per utilizzare la cenere per la cura della casa, del giardino, dell’orto e anche in cucina.

1) Lisciva
La cenere di legna è alla base della preparazione della liscivia insieme a della semplice acqua di rubinetto. Dalla preparazione della lisciva si ottiene un liquido adatto alle pulizie domestiche e una crema pulente alla cenere, perfetta per rimuovere lo sporco ostinato da pentole e stoviglie.

2) Sapone
Con la cenere si può preparare in casa il sapone grazie ad un metodo semplicissimo, che richiede di aggiungere a questo ingrediente semplicemente dell’acqua e dell’olio extravergine d’oliva. Si ottiene una lisciva molto concentrata che, unita all’olio, permetterà il verificarsi della reazione di saponificazione.

3) Acciaio Inox
Se volete pulire l’acciaio inox, non dovete scoraggiravi, perchè la cenere di legna è ottima a questo scopo. Basta setacciare la cenere di legna raccolta dal camino o dalla stufa con un colino. Versarne due o tre cucchiai in un bicchiere e aggiungere dell’acqua a poco a poco, fino ad ottenere un composto cremoso da strofinare sulle superfici con una vecchia spugna.

4) Compost
Il compost può essere arricchito con la cenere di legna, ma attenzione, si dovrà aggiungerne soltanto piccole quantità, per non rovinare il tutto. E’ preziosa perchè facilita il compostaggio delle bucce di agrumi, che potrete conservare a parte in un secchiello con della cenere prima di trasferirle nel contenitore per il compostaggio vero e proprio.

5) Allontanare le lumache
Se il vostro orto e le vostre belle insalate sono infestate da fameliche lumache, la cenere può venirvi in aiuto, come insegna la migliore tradizione contadina, in questo modo le lumache non riusciranno a raggiungere gli ortaggi. Dovrete cospargere i bordi delle aiuole del vostro orto con della cenere prima che le lumache inizino ad arrivare. La cenere è un buon sostituto dei prodotti anti-lumache comunemente in vendita e non è velenosa per gli animali domestici.

6) Fertilizzante naturale
Aggiungere piccole quantità di cenere ad un terreno troppo acido, può risultare utile per bilanciare il pH in base alle coltivazioni previste. Ricordate di non applicare la cenere su terreni in cui prevedete di coltivare piante che preferiscono un suolo tendenzialmente acido, come le rose, le azalee, il rododendro e le patate dolci.

7) Neve e ghiaccio
La cenere facilita anche lo scioglimento del ghiaccio sulla strada o semplicemente lungo il percorso dal garage al cancello. E’ sufficiente cospargere il suolo ghiacciato con della cenere, in modo che spostarsi con l’automobile sul suolo ghiacciato risulti più semplice. E’ possibile cospargere della cenere, in sostituzione del sale, sulle zone critiche quando è prevista una gelata notturna.

8) Pulire la lavagna
Per tutti coloro che utilizzano le lavagne bianche a pennarello è possibile usare la cenere per rimuovere al meglio le tracce e gli aloni di colore. La potrete strofinare in piccole quantità anche sui segni lasciati da un pennarello indelebile che sia stato utilizzato per errore per scrivere su una lavagna bianca.

9) Argenteria
Invece di usare i prodotti chimici per pulire l’argetneria, fate come le nonne, che utilizzavano la cenere di legna. Mescolate la cenere con delle piccole quantità di acqua tiepida o di succo di limone, fino ad ottenere un composto cremoso. Strofinate con delicatezza, utilizzando una spugnetta morbida, gli oggetti in argento da pulire per farli di nuovo risplendere.

10) Melassa d’uva
E infine ecco come usare la cenere in cucina. Si usa infatti per per preparare la melassa d’uva. Per 10 kg di uva nera serviranno 2 cucchiai di cenere. Potrete preparare in casa la vostra melassa d’uva durante il periodo della vendemmia, per avere a disposizione degli acini sempre freschi, da cui ottenere un succo concentrato. La cenere verrà filtrata durante le preparazione. La melassa d’uva è ricca di ferro e viene consigliata in caso di anemia.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie