Perchè preferire le spugne e le fibre naturali per la cura del corpo

Per anni ci siamo fatti bombardare da prodotti sintetici per il lavaggio del proprio corpo. L’industri ha fatto naturalmente la sua parte, immettendo sul mercato prodotti molto facili da reperire e a costi molto competitivi, ma costituiti da fibre sintetiche, che hanno subito trattamenti chimici che con il tempo si rivelano dannose per la nostra epidermide, che, insieme ai prodotti lavanti altrettanto sintetici diventano ancor più irritanti. Ecco che insorgono problematiche dermatologiche, rossori, irritazioni, pruriti etc.

IL primo passo per rispettare la nostra pelle, ed evitare manifestazioni allergiche consiste nel conoscere prima ed utilizzare poi solo prodotti naturali (del resto la storia ce lo insegna). Questo è tanto più necessario quando si parla di neonati, bambini, adulti con pelle sensibile e anziani.

Fare del bene alla nostra pelle e inquinare di meno credo siano una vincente accopiata, perciò facciamo un check delle nostre abitudini. Un esempio? Le spugne di mare, adottate fin dall’antichità dall’uomo per la detersione del corpo. La loro consistenza , la delicatezza del tessuto spugnoso di cui sono composte, le rende uniche in natura per pulire la pelle, anche quella più sensibile.

Esse appartengono alla famiglia dei poriferi, animali marini invertebrati che si moltiplicano sul fondo marino assumendo la classica consistenza a spugna. Loro caratteristica è che si rinnovano continuamente, per cui utilizzarle non nuoce all’ambiente.

E’ proprio nel bacino del mar mediterraneo che crescono le migliori spugne, adatte ad essere impiegate dall’uomo.

Quali usare? Abbiamo la qualità “arcipelago”, una spugna naturale (la più diffusa e conosciuta) che si caratterizza per avere molteplici buchi e fori irregolari al suo interno (che bei ricordi di quando ero bambina!), in grado di assorbire tanta acqua, ben più di quelle sintetiche e sono eccezionalmente morbide, quindi estremamente piacevoli al contatto. La fibra naturale al 100% è molto più delicata di quella sintetica, non assorbe subito il sapone (motivo per cui se usate gli oli essenziali diluiti in detergenti neutri avrete modo di distribuirli melgio sul corpo) ma permette di stenderlo uniformemente, creando una carezza vellutata che rigenera sia il corpo che la mente. La pelle viene esfoliata in modo naturale e non aggressivo, non graffia e grazie alla sua composizione è in grado di stimolare la circolazione sanguigna, rimuovendo lo strato superficiale di pelle “morta” che così risulta ogni giorno rinnovata, più luminosa e levigata.

Ma gli usi della spugna marina non si limitano solo all’igiene del corpo. Ne esiste una qualità perfetta anche per detergere la pelle del viso e del collo, bagnandola e versandovi sopra un po’ di latte detergente. Anche in questo caso la sua delicatezza garantisce un’azione pulente ma non aggressiva su occhi, zone sensibili e in caso di arrossamenti o acne che con le normali spugnette (parecchio ruvide) tendono ad accentuarsi. Questa spugna si chiama “fine dama”, leggermente più compatta di quella tradizionale, adatta non solo ad eliminare i residui di trucco ma anche a stendere più facilmente ciprie, fondotinta e altre varianti cremose sulla pelle. Rimuove le sbavature ed è adatta anche per il fissaggio in polvere. E’ veramente setosa, molto piacevole al tatto.

Altra fibra naturale è il Ramie che permette un lavaggio approfondito della pelle, anche quando per esempio si eseguono lavoro manuali e quindi si necessita di una consistenza che possa rimuovere uno sporco più ostinato. Effettua un bagno leggermente più vigoroso ma ugualmente adatto alle pelli sensibili perché molto morbido ma in modo diverso dalla spugna. Questa fibra ha infatti la consistenza di un tessuto,a foratura regolare. Si trova nei negozi specializzati e ha una forma a rosa, con petali di tessuto nei toni del crema (un’ idea regalo perfetta).

E poi c’è il classico guanto in sisal e cotone. Il guanto in questione è composto da due materiali diversi; un lato è in sisal, una fibra più grezza che viene intrecciata per eseguire uno scrub potente una volta a settimana su zone del corpo meno delicate come gambe, schiena o piedi. Questo speciale tessuto massaggia vigorosamente la pelle, aumentandone la circolazione, rivitalizzandola. Il lato B è invece in morbido cotone, perfetto per la pulizia giornaliera di tutto il corpo. In questo caso si hanno due prodotti in uno ed è praticissimo da protare in viaggio.

Qualcuno potrebbe aver da ridire in merito ai costi, ma bisogna considerare che le spugne e i materiali naturali sono più duraturi e resistenti ripetto a quelli sintetici. Bisogna poi considerare che le misure variano e quindi ognuno di noi è libero di scegliere la forma e la misura che più gli si confà. Inoltre non contengono coloranti, estratti chimici e perciò sono assolutamente consigliate per la pelle dei bambini, neonati e anziani, per un bagno di coccole.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie