Guadagnare dai rifiuti: il sistema del reverse vending

L’Italia è purtroppo pigra quando si parla di raccolta differenziata, è rimasta infatti molto indietro rispetto a molte altre realtà sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Un buon incentivo, soprattutto in periodo di crisi, potrebbe essere il riuscire a guadagnare qualcosa dal corretto smaltimento dei rifiuti. La soluzione potrebbe allora essere offerta dal sistema chiamato “reverse vending”, che consiste nel conferire il materiale (vetro, plastica e alluminio) in appositi macchinari ricevendone in cambio buoni spesa.

Tanto per cominciare uno dei non trascurabili vantaggi offerti da questo sistema riguarda il controllo della pulizia dei materiali destinati al riciclaggio. Troppo spesso, infatti, nei cassonetti vengono conferiti imballaggi non puliti adeguatamente, rallentando così la catena di riciclaggio. Questi dispositivi invece eliminano il problema alla base, dato che il macchinario non accetta involucri sporchi. Importante sottolineare anche che questo sistema consente un notevole risparmio di energie, eliminando vari passaggi di trasporto e smistamento.

Oltre agli innegabili vantaggi che ne derivano per l’ambiente, anche l’aspetto economico non va trascurato. Il reverse vending consentirebbe infatti da un lato di risparmiare agli enti, e di conseguenza ai cittadini, le spese di raccolta e stoccaggio, dall’altro di aumentare il volume d’affari di chi ospita le macchine (supermercati, bar, stazioni e così via). Non ultimo dei vantaggi, la possibilità di creare posti di lavoro.

Questo sistema è ben collaudato in molti paesi europei, soprattutto nordici, come Norvegia, attiva in questo fin dagli anni Settanta, Olanda, Finlandia, Danimarca, Belgio e Germania, dove si ha la cauzione sulle bottiglie vuote, che può essere riscossa nei supermercati, ma anche nei bar, kebab, paninoteche, in tutti quei locali insomma che hanno la licenza per poter vendere bevande in contenitori di vetro, da consumarsi al momento o da asporto. Il reverse vending è stato sperimentato anche da Croazia, Spagna, Giappone, Stati Uniti, Brasile e Cina, dove è stato avviato un programma sperimentale che consente di pagare i biglietti della metro con le bottiglie di plastica.

Anche in Italia questo sistema ha fatto la sua comparsa, ma al momento è lasciato per lo più all’iniziativa di singoli privati, con l’intervento di aziende considerate eccellenze nel settore, ma senza un vero e proprio intervento strutturale. Non mancano eccezioni in cui è l’amministrazione comunale ad occuparsi dell’introduzione di questo sistema, come ad esempio nella città di Aquilonia, dove già dal 2010 la differenziata si è trasformata in un gioco a premi, in cui i cittadini, accumulando punti, possono ottenere  ricariche telefoniche, blocchetti per la mensa scolastica e abbonamenti alla palestra. Ci sono anche altri comuni che promuovono questi tipi di servizi ed è stata sperimentata l’introduzione di riciclatori anche in alcuni istituti scolastici, con importanti ed evidenti ricadute educative. Continua però a mancare un’organizzazione a livello nazionale che si muova in questa direzione.

Dal 2009 l’Associazione Reverse Vending lavora in questo senso, cercando di stimolare il processo di diffusione delle tematiche relative all’attività di raccolta differenziata dei materiali riciclabili, con iniziative di sensibilizzazione, formazione, aggiornamento, ricerca e sviluppo.

In realtà, quello che sembra un concetto innovativo, proveniente da altre culture, è qualcosa di noto da sempre alla popolazione italiana, ma dimenticato dall’invasione dell’usa e getta, e cioè il concetto di vuoto a rendere.

Con lo sviluppo selvaggio del consumismo, gli imballaggi sono divenuti centrali nella nostra società. Sarebbe dunque importante conferire loro un valore, proprio per far passare l’idea che non sono solo una parte accessoria del prodotto, da gettare nell’istante immediatamente successivo al suo consumo, ma che hanno un costo enorme per l’ambiente.

 

Condividi questo articolo: 




AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie