Li Hongbo, l’uomo delle sculture flessibili

La carta è ancora un mondo da scoprire, non solo fogli, non solo pagine, ma sculture. A dimostrare che con la carta si può fare qualcosa di straordinario è Li Hongbo, uno scultore cinese, classe 1974, formatosi nel mondo del design, che ha sviluppato un particolare interesse per la carta. In un certo senso si può dire che ha rivoluzionato il mondo della scultura grazie a al materiale più antico e utilizzato. Le sue sculture, infatti, ad un primo sguardo possono sembrare di porcellana, di marmo, o di legno.

Il “perturbante” si svela quando si scopre che le opere sono in realtà fatte di migliaia di fogli di carta incollati tra loro e plasmati fino a rappresentare busti, teschi, perfino corpi umani. Ciò che è pù stupefacente è che ogni scultura si può prendere e allungare a piacimento, in certi casi anche per alcuni metri, plasmando se stessa in svariate maniere e forme.

Li Hongbo, ha tratto ispirazione dalla tradizione, cioè l’abilità locale di costruire decorazioni e giocattoli in forma di ghirlande che ripiegate dicono poco, ma esplodono a sorpresa in un mix di colori e forme al momento dell’apertura.

Li Hongbo ha esposto recentemente al Dominik Mersch Gallery in Australia, ma se volete vedere i suoi splendidi lavori potete curiosare sul suo sito.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie