Mantenere l’abbronzatura seguendo dieci semplici consigli

Sembra che il bel tempo sia arrivato, dopo le perturbazioni, la pioggia e il freddino. Ricordo ancora un proverbio arabo che recita: “Freddo d’estate, ovvero, un colpo di sicabola”. Per approfittare del sole e abbronzarsi a volte si agisce in fretta senza considerare che la fretta è una cattiva consigliera.

Magari alcuni di voi si saranno già esposti al sole, e spero con le dovute cautele, e il desiderio di continuare ad abbronzarsi è forte. Ma fate attenzione alle micidiali scottature. Se come me volete usare dei prodotti benefici e naturali, potete ricorrere ad alcui accorgimenti, magari chiedendo consiglio anche al vostro erborista di fiducia. Eccone alcuni.

1) Idratazione

Per mantenere l’abbronzatura dovete tener presente che è vietato far seccare la pelle, che altrimenti si squama velocemente. Perciò, bevete anche durante i pasti e durante i lcorso della giornata, sia che vi troviate in spiaggia o in piscina. Basta organizzarsi e portare con delle bottigliette di acqua naturale, da bere costantemente, e usare la protezione solare adatta la vostro fototipo.

2) Alimentazione

Anche l’alimentazione può venire in aiuto, vi sono alimenti che non solo favoriscono ma aiutano a mantenere la titarella, fra questi frutti e ortaggi il cui contenuto di vitamine, flavonoidi, betacarotene o licopene, come pomodori, peperoni, zucche estive, carote, meloni, albicocche e pesche agevolerà il vostro scopo.

3) Olio di germe di grano

Per la pulizia e l’idratazione del viso, usate l’olio di germe di grano, manterrete più a lungo l’abbronzatura, e poi darete una bella mazzata ai segni dell’invecchiamento. Passate sul viso ancora umido con l’aiuto delle dita e massaggiando a lungo, alcune gocce di olio di germe di grano. Quindi lavate il viso con del sapone di Marsiglia vegetale o sapone di Aleppo.

4) Olio di carota

Cosa c’è di melgio dell’olio di carota per idratare e mantenere l’abbronzatura? Va massaggiato sulla pelle umida dopo la doccia o il bagno in particolare al vostro irientro dalla spiaggia. Non solo l’olio di carota vi aiuterà a favorire la tintarella nelle esposizioni successive.

5) Burro di karitè

Il burro di karitè, che io uso sempre, idrata, lenisce viso e corpo e aiuta la pelle a prepararvi a ricevere una nuova abbronzatura, oltre, ovviamente a mantenere quella che già avete preso. Donerà alla pelle un aspetto luminoso. Applicatelo la sera, dopo la doccia.

6) Te’ nero

Volete apparire già abbronzati? Usate il tè nero come un autoabbronzante. Basterà aggiungere all’acqua del bango un infuso concentrato di tè nero, o se preferite applicatelo con un o spray durante la doccia.

7) Mallo di noce

Recatevi in erboristeria, e cercate saponette o detergenti che abbiano fra gli ingredienti naturali di base il mallo di noce. Esso è un colorante naturale che ha la proprietà di far apparire la vostra abbronzatura più intensa e dorata.

8) Aloe vera

Dopo ogni esposizione al sole spalmate il vostro corpo con il gel d’aloe vera puro al 100%, vene sono di ottimi in commercio che non contengono acqua. Non solo è un ottimo idratante, ma vi sentirete freschi, leniti dalle arrossature e manterrete il vostro bel colorito molto a lungo.

9) Olio di avocado

Una volta rientrati dalle vacanze potete mantenere la tintarella con l’olio di avocado, basterà coccolare la pelle ogni sera con un massaggio di questo prezioso olio a cui aggiungerete alcune gocce di olio di jojoba e olio di oliva. Vi stupirete del risultato.

10) Evitare i profumi

Se volete evitare inconveninenti alla vostra abbronzatura tanto faticosamente cercata, in estate fino agli nizi dell’autunno, evitate l’uso di profumi, soprattutto quelli che contengono alcool, che possono seccare la vostra pelle, e quindi desquamarla, o dare origine a fenomeni di fotosensibilizzazione facendo comparire antiestetiche macchie. Usate piuttosto acque floreali, in particolare le acque raccolte dall’estrazione degli oli essenziali, che sono particolarmente ricche di sostanze idratanti, come l’acqua di fiori d’arancio, di lavanda o di rosa.

Condividi questo articolo: 




AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie