Nuova tendenza 2014: crescita di consumo del latte bio e prodotti lattiero-caseari

Il 2014 si è aperto con una nuova tendenza: i prodotti bio cominciano sul serio a farsi strada, e fra questi si registra il boom del latte bio, che, come afferma Assolatte, nei primi cinque mesi di quest’anno, è stato il terzo prodotto più comprato dagli italiani, con una quota di mercato del 7,3% e un giro d’affari del 16,3%, secondo i dati contenuti nel rapporto “Bio in cifre 2014” a cura del Sinab e da Ismea.

Non si tratta solo del latte, è la linea lattiero-casearia biologica che ha registrato un andamento positivo. Si tratta di formaggi, yogurt, burro e latticini bi, una fetta importante, la seconda per importanza nel carrello della spesa biologica degli italiani, dietro solo all’ortofrutta fresca e trasformata. Dati alla mano ai prodotti lattiero-caseari è andato il 15,5% della spesa fatta dai consumatori per acquistare prodotti bio, con un aumento del 3,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno nei primi cinque mesi del 2014.

A vantaggio dell’Italia c’è il fatto che questo settore è un’eccellenza nel panorama internazionale: sono circa l’ 11,9% le aziende trasformano il latte bio rispettano al totale dei produttori italiani di alimenti biologici trasformati. Per una volta una percentuale superiore a quella di altri Paesi europei dalla grande tradizione nel bio, come Francia o Gran Bretagna, che non superano il 10%.

A conferma del fatto che il settore lattiero-caseario pone attenzione al biologico è la creazione, da parte di Assolatte, di un Comitato di coordinamento dei prodotti biologici, guidato da Dino Mellano del Consorzio Natura ed Alimenta, che sta seguendo diverse attività focalizzate sia sul mercato nazionale che sull’export.

La crescita del mercato italiano degli alimenti bio è dovuta a diversi e concorrenti fattori, fra cui maggior assortimento dei prodotti bio sugli scaffali e nei banchi frigo dei supermercati, l’introduzione di numerosi nuovi prodotti e lo sviluppo di linee di prodotti bio a marca privata, anche nel canale discount.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie