Sostenibiltà a portata di clic: le App che ci aiutano a ridurre l’impatto ambientale

Nell’epoca in cui tutto diventa digitale, per assurdo anche il calcolo del proprio impatto ambientale, passa attraverso gli smartphone, strumenti di per sé impattanti. Si stanno moltiplicando, infatti, le App  per calcolare la propria impronta ecologica e quelle che dispensano consigli quotidiani su come ridurla.

Sul calcolo dell’impronta si hanno ad esempio: “My Carbon Footprint!” che determina i livelli di CO2 associati alle proprie attività, rispondendo ad alcune semplici domande sui propri consumi e fornisce anche informazioni utili sugli effetti prodotti sull’ambiente e i cambiamenti climatici; “Personal Carbon Calc”, che inserendo informazioni dettagliate sulle proprie abitudini e quelle del proprio nucleo famigliare,  elabora una stima verosimile dell’impatto ambientale; “Impronta ecologica”, che permette di calcolare in maniera rapida il proprio impatto, tramite l’analisi delle abitudini alimentari e degli spostamenti quotidiani.

Sul fronte degli eco-consigli si hanno invece app come: “eZEco”, che suggerisce come ridurre il consumo di CO2, attraverso piccoli gesti quotidiani, rendendo il tutto divertente dato che i consigli sono associati ad un meccanismo che consente di guadagnare punti e confrontarsi con gli altri giocatori; “Green Drops”, che propone un test per calcolare le abitudini, i consumi elettrici e quelli relativi agli spostamenti, al termine del quale il risultato può essere verde, sostenibili, arancione, servono piccoli aggiustamenti, e rosso, siamo un pericolo per l’ambiente e in base al colore del semaforo vengono dispensati consigli pratici per ridurre le emissioni oppure proseguire sulla nostra strada se siamo virtuosi; “Go Green”, che offre consigli per vivere verde e migliorare la propria consapevolezza ambientale.

Ma la fantasia non si ferma qui: esistono app come “Skeptical Science”, che fornisce informazioni e dati su tutti gli ultimi studi su ambiente e cambiamenti climatici e “Pollution”, che fornisce in tempo reale i dati sulla qualità dell’aria di 1.380 città del mondo, sia a bordo strada che nelle zone verdi della città.

E questi sono solo alcuni esempi di un settore in crescente espansione che fornisce consigli di prima qualità, aiutando a diffondere tematiche importanti, anche sotto forma di gioco. Tecnologia in aiuto allo stile di vita dunque!! Magari però ogni tanto ricordiamoci di spegnere lo smartphone e invece che cliccare per sapere la qualità dell’aria proviamo semplicemente a respirare!

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie