Andare al lavoro in bici o a piedi migliora il benessere e riduce lo stress

Lasciare l’auto a casa è un vantaggio sia per l’ambiente che per la salute. A sostenerlo una ricerca dell’Università dell’East Anglia, nel Regno Unito, pubblicata sulla rivista Preventive Medicine, che ha presto in considerazione una popolazione di quasi 18.000 pendolari per circa 18 anni.

Secondo gli autori della ricerca i pendolari che usano la propria macchina per raggiungere il posto di lavoro hanno una probabilità del 13% più alta di accumulare una tensione costante e veder compromessa la capacità di concentrarsi. Il segreto delle virtù anti-stress dei mezzi pubblici è legato al fatto che spesso si arriva a piedi alla fermata e poi si tende a rilassarsi durante il viaggio.

Al contrario di chi usa la macchina e resta intrappolato nel traffico e nelle code. I ricercatori, riporta il quotidiano inglese Independent, sono rimasti sorpresi del risultato perché anche “le interruzioni improvvise del servizio di trasporto pubblico, per scioperi o altri problemi, possono essere una notevole causa di stress. Ma dall’indagine – sottolineano – questo aspetto non è emerso. Autobus e treni danno alle persone il tempo di rilassarsi, leggere e socializzare. Ecco il segreto”.

Mens sana in corpore sano
È proprio vero che una ‘mens sana’ si trova in un ‘corpore sano’. L’attività fisica (anche solo 20 minuti al gorno) comporta molti effetti positivi sulla salute del nostro organismo. Diversi studi specifici hanno dimostrato che l’attività fisica può ridurre la depressione clinica e può avere la stessa efficacia delle cure tradizionali, come la psicoterapia. L’attività fisica regolare, nell’arco di diversi anni, può anche ridurre il rischio di ricomparsa della depressione.

È stato inoltre dimostrato che il movimento migliora il benessere psicologico delle persone che non soffrono di disturbi mentali. Numerosi studi hanno documentato un miglioramento del benessere, dell’umore, delle emozioni e della percezione di se stessi in termini di aspetto fisico, apprezzamento del proprio corpo e autostima.
Inoltre, sia l’attività sporadica che i programmi di allenamento riducono l’ansia, migliorano la reazione allo stress e la qualità e la durata del sonno. È stato anche dimostrato che l’esercizio fisico migliora vari aspetti della funzionalità mentale quali la capacità di prendere decisioni, di pianificare e la memoria a breve termine.

L’attività fisica sembra essere particolarmente salutare nelle persone più anziane perché può contribuire a ridurre il rischio di demenza e dell’insorgere della patologia di Alzheimer.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie