Earth Day Italia adotta Cefalù nel suo “Car free day”

Obiettivo: abbandonare la pole position. Proprio così, una volta tanto non si agogna un primo posto, ma si lotta per perderlo. Il primato in questione è quello delle automobili procapite, per il quale l’Italia – con 64 macchine ogni 100 abitanti – spadroneggia in Europa. Un’urgenza, che ha dirette ricadute sulla salute del Pianeta e la vivibilità delle nostre città e fa capolino con impellenza ancora maggiore in questa particolare settimana dell’anno.

Dal 16 al 22 settembre, infatti, si celebra in tutto il Vecchio Continente la settimana europea della mobilità sostenibile, dedicata quest’anno proprio al tema “In town without my car – in città senza la mia auto” e declinata all’insegna del motto “Our streets, our choice – Le nostre strade, la nostra scelta”.

“Nei piccoli come nei grandi centri – commenta il presidente di Earth Day Italia Pierluigi Sassi – investire energie e denari sulla mobilità sostenibile nelle sue molteplici sfaccettature – che vanno, e sono solo alcuni esempi, dalle piste ciclabili agli incentivi per le auto elettriche passando dal car sharing – vuol dire scommettere su un futuro più verde, su una qualità della vita migliore, su città e cittadini che si riappropriano degli spazi che appartengono loro”.

È in questa cornice che Earth Day Italia ha scelto di adottare, tra le tante iniziative promosse in Italia per la settimana, quella ideata da un piccolo comune siciliano. Si tratta della cittadina di Cefalù, che per dare il proprio contributo alla sette giorni di sensibilizzazione europea, domenica 21 settembre lancia il “Car free day”, una giornata 100% senza macchine, in cui tutti possono godere, rigorosamente a piedi, delle bellezze della propria città, liberi dal traffico e dall’inquinamento. “L’adesione alla Settimana europea della Mobilità Sostenibile- sottolinea il Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina – è in linea con gli interventi programmati nel Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (P.A.E.S.) del Comune, che a breve verrà sottoposto all’esame del Consiglio Comunale. Lo scopo principale è quello di perseguire un trasporto urbano sostenibile in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini, ma nel contempo anche di ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico, rendendo più sana e vivibile la città”.

Sono i piccoli-grandi gesti che piacciono ad Earth Day Italia. “La nostra onlus – spiega infatti Pierluigi Sassi – non può che promuovere con entusiasmo un contributo come quello offerto da Cefalù. È la prova concreta di come la complessità di un problema non può diventare un alibi per desistere dall’affrontarlo, ma, anzi, deve essere stimolo perché ciascuno faccia la proprio parte. Siamo tutti chiamati all’impegno: è la somma di ogni cittadino che va a costituire la popolazione mondiale, sono le singole città – grandi e piccole – che compongono il tessuto urbano complessivo,è dall’unione dei singoli sforzi che si produce il cambiamento”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie