Fare il ketchup in casa, creatività e salute

Oggi è Domenica, e la Domenica nei miei ricordi di bambina è il giorno più adatto per dedicarsi alla cucina. Dato che abbiamo assimilato molti usi culinari internazionali e che oggi i giovani amano molto il ketchup, perchè utilizzare quelli confezionati quando lo si può fare in casa, con ingredienti naturali e sani? Sono stata cresciuta in una famiglia in cui si data molta importanza ad una alimentazione sana e penso sia giusto poter condividere con voi ciò che è stato insegnato a me.

Il ketchup, contrariamente a quanto si crede, è una salsa dalle antichi origini orientali, infatti il nome deriva dalla parola malese ‘kecap’ che indicava una salsa fermentata a base di pesce azzurro e acciughe utilizzata come intingolo per accompagnare svariate pietanze. Nel 1600 giunse in Occidente dove subì varie trasformazioni e nel 1872 l’americano Henry Heinz creò la famosa ricetta a base di pomodoro, cipolle, spezie e aceto che oggi tutti noi conosciamo con il nome di ‘ketchup’.

INutile dire quanto sia buono sulle patatine fritte, perfetto per preparare velocemente la salsa rosa unito alla maionese, ma quello che troviamo sui banchi del supermercato o più spesso nei fast food non è proprio un’iniezione di benessere perché pieno di conservanti, esaltatori di sapidità e aromi sintetici utilizzati per camuffare il sapore di materie prime di bassa qualità.

Dunque invece di rinunciarvi perchè no nfarlo in casa? Il segreto della buona riuscita di questa salsa prelibata sono gli ingredienti semplici e una cottura lenta e paziente. Il sapore più fresco e genuino vi farà dimenticare quello sapido e fortemente aromatizzato a cui siete abituati e potrete conservarlo per diversi giorni in frigorifero facendo attenzione a rabboccare di tanto in tanto con un filo d’olio.

Ecco gli ingredienti:

-250 gr di salsa di pomodoro
-250 gr di pomodori maturi
-200 ml d’acqua
-1 bicchiere d’aceto bianco
-40 gr di zucchero
-olio extravergine d’oliva
-1 cipolla bianca
-basilico fresco
-semi di finocchio
-noce moscata
-sale e pepe

PROCEDIMENTO:
Tritate qualche foglia di basilico e la cipolla (chi preferisce un gusto più deciso può aumentare la quantità di cipolla), riponete pomodori sbucciati e tagliati a pezzi, passata e acqua in una pentola con un filo d’olio, lasciando cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti.
Togliete dal fuoco e passate la salsa con il frullatore a immersione o il passaverdura, eliminando i residui di buccia o eventuali semini. Riportate sul fuoco per altri 20 minuti, sempre a fuoco medio-basso, avendo cura di mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
A questo punto potete aggiungere le spezie, regolare di sale e pepe, e versare l’aceto continuando a mescolare. Continuate a cuocere per altri 15-25 minuti per addensare ancora di più la salsa e raggiungere la consistenza desiderata, sempre a fiamma dolce. Una volta pronto il vostro ketchup può essere trasferito in uno o più barattoli di vetro opportunamente sterilizzati nell’acqua bollente. Lasciate riposare i vasetti a testa in giù per una notte e dopo l’apertura conservate in frigorifero.

Buon appetito!

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie