Con l’inquinamento il fotovoltaico rende di più

Gli impianti fotovoltaici tedeschi producono più elettricità di quanto inizialmente previsto. Grazie all’inquinamento.

Sembra paradossale: una fonte di energia rinnovabile, come appunto il solare fotovoltaico, sarebbe più produttivo a causa dei mutamenti climatici, i cui effetti si dovrebbero mitigare proprio facendo ricorso alle fonti rinnovabili. Eppure lo dimostrerebbe uno studio sul fotovoltaico tedesco condotto in Germania dal centro di ricerca Fraunhofer-Institut für Solare Energiesysteme ISE.

Lo studio, infatti, rivela che un’ampia maggioranza delle previsioni relative alla produzione di elettricità degli impianti fotovoltaici è basata sui dati della radiazione solare di circa 30 anni fa. In questi ultimi 30 anni, tuttavia, la radiazione solare è aumentata considerevolmente. Per tale ragione gli impianti fotovoltaici installati in Germania stanno attualmente producendo il 5 per cento in più di energia elettrica rispetto a quanto previsto.

I cambiamenti nell’irraggiamento solare sono dovuti prevalentemente all’inquinamento dell’aria e alla maggiore concentrazione nell’atmosfera dei gas serra, non a caso detti gas climalteranti. Sarebbe la ulteriore dimostrazione che i cambiamenti climatici sono ormai un dato di fatto e che non servono più le chiacchiere, bensì politiche sempre più incisive per mitigarne gli effetti.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie