Realizzata la dieta anti-glaucoma: vino rosso, cioccolato, frutta verdura, te verde e caffè

Vino rosso, cioccolato, frutta verdura, te verde e caffè, i ricercatori dell’Università di Valencia, hanno realizzato la dieta anti-glaucoma. In un articolo pubblicato sulla rivista Archivos de la Sociedad espanola de oftalmologia, i ricercatori specificano che non si tratta di una vera e propria terapia contro questa malattia, una patologia oculare dovuta generalmente a un aumento della pressione all’interno dell’occhio che secondo l’Oms colpisce 55 milioni di persone nel mondo e può portare effetti gravi come ad esempio la cecità, ma piuttosto di alcuni consigli per alleviare i sintomi, sottolineando che la chiave starebbe tutta negli antiossidanti.

Gli alimenti elencati, infatti, conterrebbero sostanze antiossidanti che avrebbero un effetto benefico sulla retina, la membrana più interna del bulbo oculare, portando dei benefici perlomeno nel breve termine. La ricerca è una revisione di 20 studi precedenti sull’alimentazione e il glaucoma,che ha permesso di ricostruire il ruolo positivo del retinolo (contenuto ad esempio nel fegato), del polifenoli, di cui è ricco il te verde, della frutta e verdura, della vitamina B1 (presente in patate e pane) e degli omega 3, contenuti in pesce e noci.

Altri consigli per mantenere la vista in buona salute
Come parte del programma per mantenere una vista nitida e senza problemi, a prescindere dall’età, accertatevi di seguire le indicazioni seguenti: Prendere un integratore di grassi Omega-3 di origine animale. Un tipo di Omega-3 chiamato acido decosaexaneoico (DHA) può aiutare a proteggere e favorire la salute delle funzioni retiniche. Il DHA è concentrato nella retina ed è stato riscontrato essere particolarmente efficace nel prevenire la degenerazione maculare, la principale causa di cecità.

Il grasso Omega-3, incluso il DHA, si trova nel pesce, ma non raccomando di mangiare pesce per via del problema del mercurio e altre tossine che sono state trovate nel pesce dell’oceano, dei laghi, dei torrenti e negli allevamenti ittici. La fonte di grassi Omega-3 che io raccomando è il krill Oil.
Assumere parecchia luteina e zeaxantina. Molti non hanno mai sentito parlare di questi due potenzianti della capacità visiva, ma sono molto importanti per la vista. La luteina, che è un carotenoide che si trova in grandi quantità nella verdura, nei vegetali verdi, agisce come un antiossidante, che protegge le cellule dai danni dei radicali liberi.

Alcune eccellenti fonti includono il cavolo verde, il cavolo riccio, gli spinaci, i broccoli, i cavoletti di Brussels e i tuorli d’uovo, particolarmente i tuorli d’uovo crudo. I tuorli d’uovo contengono anche la zeaxantina, un altro carotenoide, in quantità uguale alla luteina. La zeaxantina probabilmente è efficace quanto la luteina nel proteggere la vista. E’ importante notare che la luteina è un nutriente solubile in olio, e se si consumano i vegetali citati sopra senza un po’ di olio o burro non si può assorbire la luteina. Perciò assicuratevi di mangiare, assieme alla verdura, anche un po’ di grassi salutari. Anche i tuorli d’uovo sono pieni di questi nutrienti ma una volta che l’uovo viene cotto si danneggia e perde la sua utilità. Perciò potete consumarli crudi sbattendoli in un specie di frappè o cucinandoli un po’ all’occhio di bue o facendoli in camicia con lasciando il tuorlo molle.

Evitare i grassi idrogenati: I grassi idrogenati possono interferire con gli Omega-3, che sono estremamente importanti per la salute degli occhi. Una dieta ricca di grassi idrogenati sembra contribuire alla degenerazione maculare. I grassi idrogenati si trovano in molti cibi industriali e prodotti da forno, incluse le margarine, il grasso alimentare, i cibi fritti come le patatine, il pollo fritto e le frittelle, i biscotti, i pasticcini e i crackers.

Mangiare bacche di colore scuro. Il mirtillo Europeo e il mirtillo sono conosciuti per la loro capacità di prevenire e perfino di far regredire la degenerazione maculare. Saranno inoltre utili anche i bioflavonoidi contenuti nelle altre bacche di color scuro inclusi i mirtilli, i mirtilli palustri e altri. Questi agiscono rinforzando i capillari che trasportano i nutrienti ai nervi e ai muscoli degli occhi.
Comunque, siccome i mirtilli contengono anche zucchero naturale, dovrebbero essere assunti con moderazione al fine di evitare un innalzamento dei livelli di insulina.
Se vi è stato diagnosticato un glaucoma o semplicemente volete tenere la vostra vista in buone condizioni, seguire i salutari consigli indicati sopra vi aiuterà a proteggere la vostra capacità visiva. Se invece avete un glaucoma, è molto importante che eliminiate i cereali e gli zuccheri, facciate esercizio fisico e assumiate regolarmente grassi Omega-3 al fine di tenere il disturbo sotto controllo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie