Artrosi e mal di schiena: l’hibbertia peduncolata è un aiuto efficace

L’Hibbertia peduncolata forma dei folti cespugli sul terreno dove cresce, per lo più nell’Australia sudorientale. Possiede dei fiorellini di un bellissimo colore giallo oro e grazie a queste belle corolle si prepara l’essenza floreale di Hibbertia appunto, molto utile alle persone cosiddette rigide, perfezioniste, severe con se stesse, coloro insomma che controllano le loro emozioni, dedite all’autodisciplina, alla logca e alla razioinalità. Questa imperante razionalità che le contraddistinguesi riflette però sull’organismo, predisponendole al mal di testa, ad emicranie ad una continua tensione nervosa. Ma non solo, questa inflessibilità mentale si manifesta spesso anche nella postura, rigida e contratta, e somatizzano con numerosi disturbi muscolo-scheletrici, come dolori cervicali, tensione e rigidità alla nuca e alle spalle, dorsalgie, lombalgie, artrosi o dolori alle articolazioni.

Grazie alla sua propietà energetica riequilibrante sulla zona della gola (il cosiddetto 5° chakra), Hibbertia favorisce anche la funzionalità delle ghiandole paratiroidi, con una ricaduta positiva sulla secrezione dell’ormone paratiroideo e sul metabolismo del calcio e del fosforo. Hibbertia migliora inoltre l’assimilazione del calcio e aiuta a prevenire l’osteoporosi in menopausa. Come rimedio si utilizza versando 7 gocce di Hibbertia in una boccetta da 30 ml con contagocce; aggiungendo 2 cucchiaini di brandy e riempiendo con acqua minerale naturale. Si prendono 7 gocce del composto mattina e sera. Inoltre la si può usare anche per massaggi, preparando una pomata antidolorifica, efficace su contratture, tensioni e dolori muscolari. Emulsionate 7 gocce del rimedio a un cucchiaio di crema neutra e applicate con un leggero massaggio sulle parti doloranti, 2 o 3 volte al giorno.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie