Carta da parati avanzata? Ricicliamola

Vi sarà capitato di cambiare la carta da parati in casa, un lavoraccio, fra togliere quella vecchia e mettere quella nuova, anche se fatto dal tappezziere. A fine lavoro, stanchi, ma felici, ci ritroviamo con degli avanzi di carta, talvolta con qualche rotolo in più e si pone il problema di cosa farne e di dove riporlo. Anche la carta da parati entra nel club del riciclo e riuso, vediamo come. L’importante è conservarla bene in modo che non si sciupi.

1.Foderare i cassetti: foderare i cassetti per preservarli da polvere e umidità. La carta da parati è anche leggermente impermeabile, quindi è perfetta per questo lavoro.
2.Foderare i libri : come copertina artigianale dei libri di testo. Quella da parati è più spessa e resistente, perciò va anche meglio per questo scopo.
3.Decorare i mobili: se abbiamo vecchi mobili un po’ rovinati,o che hanno bisogno di una rinfrescata, possiamo ritagliare dei quadrati di carta e impreziosire gli schienali per un effetto davvero originale. A tal proposito è bellissima la carta da parati con superficie di tessuto, liscia e morbida al tatto.
4.Incartare i regali: dato che le feste di Natale sono alle porte, la carta da parati può essere un ottima copertura per i doni a parenti ed amici. Magari anche mixata con ritagli di giornali e colorata con gli stampini.
5.Decorare le porte: Diamo alle porte vecchie e un po’ provate un nuovo brio, coprendole con ritagli artistici di carta da parati. La faccia delle stanze cambierà in un attimo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie