Crema corpo fai da te: tre semplici ricette

Fra le cose che possiamo autoprodurre in casa con la consapevolezza degli ingredienti che usiamo, l’attenzione alla nostra salute, all’ambiente che ci circonda e ultimo ma non meno importante il risparmio, ci sono le creme corpo. Con pochi ingredienti possiamo infatti produrre in casa delle ottime creme idratanti, i cui ingredienti sono totalmente naturali, controllati da noi, e efficaci a nutrire ed idratare la nostra pelle in maniera totalmente naturale. Ecco qui alcune ricette di facile realizzazione.

Se avete una pelle particolarmente sensibile e secca questa è la ricetta che fa per voi:
Ingredienti:
-150 ml di acqua
-150 ml di olio di mandorle
-15 grammi di cera di api finemente grattugiata
-25 gocce del vostro olio essenziale preferito: testare la fragranza prima su strisce di carta bianca.
Occorrente: Frullatore, Pentolino, Vasetto di vetro
Preparazione: Fate sciogliere la cera d’api a bagnomaria, poi aggiungete l’olio di mandorle e mescolate energicamente fino a che il composto si presenterà omogeneo lasciandolo raffreddare per qualche minuto, ponendo un po’ di attenzione alla cera, affinchè non si solidifichi di nuovo. Nel frattempo versate l’acqua nel frullatore e poco alla volta aggiungete il composto appena preparato. Aggiungete alcune gocce del vostro olio essenziale preferito, poi azionate il frullatore a bassa velocità per un paio di minuti. Conservate poi la crema così ottenuta in vasetti di vetro chiusi ermeticamente.

Questa seconda ricetta propone una crema particolarmente ricca e nutriente:
Ingredienti:
-20 grammi di olio di mandorle
-10 grammi di burro di karitè
-30 g di acqua
-1 cucchiaino di cera d’api
-8 gocce di olio essenziale di vaniglia ( potete scegliere il tipo di olio essenziale che più gradite)
Preparazione: pesate gli oli e versateli in un contenitore di vetro o in un piatto. Aggiungete la cera d’api e mettete a bagnomaria siano a quando la cera non si è sciolta.
A questo punto scaldate l’acqua più o meno alla stessa temperatura degli oli. Versate questi ultimi in un contenitore di vetro e con le fruste da cucina (quelle per montare la panna per intenderci) e lavorate gli oli, quindi aggiungete a filo l’acqua. Piano piano il composto si addenserà dando vita alla crema. Aggiungete l’olio essenziale. Mescolate. Riponete in un vasetto di vetro precedentemente sterilizzato mediante bollitura.

Questa crema è particolarmente delicata e di facile esecuzione:
Ingredienti:
– 200 cc di acqua;
– 20 cc di olio di mandorle, facilmente reperibile in erboristeria
– 20g di cera d’api grattugiata, che darà consistenza alla nostra crema
– 30 gocce dell’olio essenziale preferito, che donerà la profumazione alla crema.
Preparazione:
Procedete facendo sciogliere a bagnomaria la cera d’api, poi incorporate e miscelate con molta cura l’olio di mandorle. Quando il composto si sarà leggermente raffreddato (non tanto da far indurire la cera), ponetelo in un frullatore insieme all’acqua e in ultimo l’olio essenziale profumato. Frullate il tutto e la crema è già pronta all’uso.

Una crema di questo tipo dona una profonda idratazione alla pelle rendendola morbida e tonica e conservata in contenitori o bottigliette di vetro chiuse ermeticamente, durano fino a 6 mesi, dal momento di apertura ovviamente bisogna consumarla molto prima, di solito entro le 4 settimane. In estate è consigliabile conservarla in frigo, perché è proprio la bassa temperatura che ne mantiene le proprietà benefiche, oltre che donare un tocco di freschezza durante l’applicazione. Se preferite una crema più solida, con gli stessi ingredienti seguire questo procedimento:
-si fanno sciogliere accuratamente a bagnomaria la cera d’api, l’olio di mandorle e quello essenziale (senza l’aggiunta di acqua) fino ad ottenere un composto morbido che andrà versato in stampini di silicone (quelli per fare i dolci), il raffreddamento naturale permetterà la corretta solidificazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie