Formaggio spalmabile? Prepariamo in casa il labneh

Tutti più o meno conosciamo il procedimento per autoprodurre lo yogurt in casa, e possiamo trovare svariati tipi di procedimenti per farlo. Ma fare del formaggio spalmabile non sarebbe una idea grandiosa? Ebbene ecco un modo davvero semplice per fare in casa un formaggio spalmabile e aromatizzabile a piacere, sano, buono, e del quale essere orgogliosi, prima di tutto perchè lo abbiamo fatto noi e poi perchè gli ingredienti sono sani di sicura provenienza.

Il labneh è un formaggio fresco e semplice originario del Libano e del Medio Oriente. Ha un aspetto delizioso, un sapore magnifico ed è salutare, spalmabile ed economico. Inoltre, è davvero facile da preparare. Questa ricetta va bene per preparare circa 350 g di formaggio labneh. Essendo un alimento con base fermentata e ricco di batteri buoni per la nostra salute, il labneh è un formaggio nobile rispetto ad altri prodotti che non hanno ricevuto lo stesso processo trasformativo.

Ingredienti:
-500 g di yogurt bianco intero, acquistato o preparato in casa
-1/2 cucchiaino di sale (se preferite la versione dolce usate 3 cucchiai di zucchero fino o semolato al posto del sale)
-Aromi/spezie: semi di cumino o di coriandolo macinati, scorze di agrumi, un pizzico di peperoncino secco, erbe fresche finemente tritate, pasta alla vaniglia, frutta secca tritata etc. (facoltativi)

Procedimento:
1) Tagliate un quadrato largo di stamigna o di mussola (tela di cotone) del diametro di circa 38 cm. Sciacquate il tessuto e con esso foderate uno scolapasta o un setaccio. Assicuratevi che il tessuto in eccesso sia appoggiato lungo i bordi, ti servirà per chiudere la stamigna in seguito.

2)Mettete lo scolapasta o il setaccio foderato sopra una ciotola di dimensioni adatte.

3)Versate lo yogurt dentro un’altra ciotola. Aggiungete il sale (o lo zucchero). Se state usando anche aromi o spezie, aggiungeteli durante questo passaggio. Ogni cosa che aggiungete deve essere mescolata a fondo. I più tradizionalisti preferiscono questo formaggio con un sapore particolarmente pungente, quindi l’aggiunta di spezie è comune. Ma voi potete sperimentare diverse composizioni per capire quale sapore preferite. Se preferisci aggiungere spezie e aromi in seguito consulta i passaggi successivi.

4)Versate dunque lo yogurt mescolato sulla stamigna o tessuto dicotone. È preferibile usare un cucchiaio, per evitare di schizzare ovunque.

5)Sollevate i bordi e chiudete il tessuto con un filo, lasciandone un pezzo per legare il tessuto in modo che sia appeso e sgoccioli sopra la ciotola.

6)Posizionate un peso sopra la sacca di tessuto. Un piatto con sopra una lattina è la cosa più semplice da usare, non deve essere troppo pesante.

7)Riponete il contenitore in un posto fresco per almeno 15 ore. I tradizionalisti lasciano il formaggio in una stanza fresca a sgocciolare sopra un lavandino. Comunque, se la vostra cucina o la stanza dove conservate il formaggio non è abbastanza fresca, è meglio mettere il formaggio in frigorifero, per minimizzare il rischio di batteri e muffe.
Il formaggio può essere lasciato per 1-2 giorni, fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Più viene lasciato a riposare più diventa solido.
Il processo più essere velocizzato strizzando la stamigna per fare uscire l’acqua in eccesso.

8)Togliete dal frigo. Levate il formaggio dal tessuto e rimuovete ogni liquido in eccesso (di solito ce n’è un po’), che costituisce il siero di latte, mentre il formaggio restante costituisce la cagliata. Conservate il liquido scolato e ponete il formaggio su un piatto o versatelo in una ciotola.
A questo punto, se no lo avete fatto prima, potete aggiungere le erbe fresche o la frutta secca montandoli insieme al formaggio con delle fruste. Ovviamente questo cambierà l’aspetto e la consistenza del formaggio, quindi siate certi di desiderare questo risultato.

9)Conservate in frigo il formaggio coperto. La pellicola trasparente manterrà il formaggio più fresco. Può conservarsi fino a 4 giorni se refrigerato e coperto. Per conservarlo più a lungo, arrotolatelo formando delle palline e mettetele dentro un barattolo sterilizzato sommergendole con olio di oliva. Aggiungete dei ramoscelli di rosmarino e di timo e alcune spezie in semi come il coriandolo. Lasciatelo marinare, almeno un giorno prima di essere consumato. Conservatelo in frigo e consumalo entro 1 o 2 settimane.

10)A questo punto non vi resta che gustarlo. È un formaggio spalmabile ed è ottimo sul pane fresco o sui cracker. Si può gustare anche da solo, per accompagnare un piatto di salsine e crudités e come condimento sulle verdure al vapore.

Altri suggerimenti:

-Non buttate il siero, è ricco di sali minerali ed enzimi! Usatelo piuttosto come liquido per preparare le pane, zuppe, pancake o muffin.
-Usatelo come sostituto più leggero per preparale salsine e intingoli.
-Aggiungete 100 ml di panna fresca per un formaggio simile alle crema di latte.
-Altri aromi che da usare sono: sale, erbe essiccate, aglio, frutta fresca, marmellata e salsa piccante.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie