Geco una guida pratica per una casa ecologica e una cucina green, sostieni la campagna per la sua stampa

Geco: una parola facile da ricordare, niente a che vedere con il simpatico rettile, ma sì con la natura e con l’ambiente. Geco è una sorta di acronimo che rimanda a due parole, G di guida ed eco di ecosostenibilità. «E’ la nuova guida pratica per una rivoluzione ecosostenibile» fanno sapere in un comunicato stampa i giovani ragazzi genovesi che hanno dato vita a questo progetto.  Progetto, per l’appunto, perché diventerà libro solo con l’aiuto di tutti.

Non si trova ancora tra gli scaffali delle librerie, perché il suo destino è legato a una campagna fondi che determinerà la sua stampa. Si chiama crowdfunding questa tecnica di editoria. Sulla piattaforma online Eppela da giorni procede la campagna per il pre-acquisto del libro per informazioni visita il sito eppela.org .

C’è bisogno di condivisioni, sostegno, risonanza digitale e di passaparola perché questo progetto che ha mosso dei giovani ragazzi pieni di entusiasmo a raccontare al mondo delle soluzioni nuove, possa trasformarsi in carta stampata.

Il crowdfunding consiste nell’acquistare in anteprima una copia di GECO dal costo di 10€, recandosi alla pagina relativa disponibile sul sito Eppela. Se il budget stabilito sarà raggiunto entro la data di scadenza, la cifra sarà trasferita allo staff del progetto e le guide saranno stampate e spedite agli acquirenti. Se la cifra non sarà raggiunta, le donazioni saranno restituite ai donatori, senza alcuna spesa.

Il testo è stato curato da due ragazze, Samantha Alborno e Valentina D’Amora, due figure non a digiuno in termini di ecosostenibilità perché autrici delle pagine del sito web: laboratorioveg.it. Si tratta di un portale di diffusione di uno stile di vita green, con oltre 40.000 contatti mensili.

Gli altri giovani partecipanti al progetto sono Francesco Capezio a cui si deve il coordinamento editoriale e Gianluca Sturmann, noto illustratore genovese che ha curato il progetto grafico.

L’avventura è cominciata proprio a partire dall’esperienza di questo sito. «Le persone che ci seguono su internet – racconta Valentina – sono sempre molto sensibili alle tematiche verdi ed è proprio da loro che è partita l’idea. Ci chiedevano se quello che pubblicavamo online era anche disponibile in versione cartacea per poterlo avere come supporto da consultare comodamente in cucina e nell’ambiente domestico, per averlo insomma sempre a portata di mano».

Geco è una guida che si propone di accompagnare il lettore verso uno stile di vita nuovo, facendo leva sulle scelte personali quotidiane le quali nel loro piccolo possono fare la grande differenza. Consigli pratici da effettuare nelle proprie case, per ridurre l’impronta ecologica, cioè l’impatto che ognuno di noi ha sull’ambiente, per far sì che si possa godere delle risorse della natura senza sfruttarle, ma preservandone per le generazioni future.

Nel mondo degli ambientalisti spesso circola la frase “pensare globale e agire locale”, forse a guardare bene la situazione di oggi, dove consumiamo in maniera insostenibile, così tante risorse da essere necessario più di un pianeta e mezzo (secondo le stime che ci fanno pervenire gli scienziati), un cambio di tendenza sembra davvero la rivoluzione auspicabile. Una rivoluzione che parte dalla «decrescita personale» commentano i ragazzi di Geco e che non ha niente a che vedere con una connotazione negativa, bensì di ripensamento per una migliore qualità della vita.

Geco è davvero la ricetta che fa al caso di tutti coloro che desiderano intraprendere una piccola rivoluzione green sui vari aspetti della propria giornata, con l’obiettivo di raggiungere una riduzione dei consumi, una attenzione a nuovi modelli di sviluppo e una maggiore consapevolezza sul proprio impatto ambientale.

Da dove cominciare? Innanzitutto dal carrello, per questo la prima riflessione della guida è proprio sulla spesa. Ma non manca di porre la giusta attenzione sulle tematiche del riciclo e del riutilizzo degli oggetti o degli scarti alimentari o ancora sulle nuove forme di economia locale, come il baratto, lo Scec, i G.A.S. e la banca del tempo.

Cambiare il proprio stile di vita non solo a casa e ai fornelli, ma anche per quanto riguarda una nuova mobilità. Usiamo un po’ meno l’auto privata e via a nuove idee di condivisione come i sempre più noti bikesharing e carsharing.

Il merito di Geco è di affrontare temi seri e decisivi per il pianeta con un linguaggio divertente che strizza l’occhio alla creatività e alle soluzioni pratiche.

Insomma, avete ancora qualche dubbio sul pre-acquistarla? Bene, compratela e passate parola

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie