Ottobre mai così caldo dal 1800, le temperature globali hanno raggiunto un nuovo record

Il mese di Ottobre è stato il più caldo degli ultimi due secoli, le temperature globali hanno raggiunto un nuovo record di caldo. L’Ottobre 2014 è quindi stato il più caldo dal 1800 ad oggi. La conferma arriva attraverso i nuovi dati della NASA e riportati dal Goddard Institute for Space Studies (GISS) .

Secondo i ricercatori il 2014 è sulla “buona strada” per battere il 2010 e diventare l’anno più caldo della storia: dopo maggio, agosto e settembre i dati del GISS hanno mostrato infatti come il mese di ottobre sia stato di 1,4 gradi centigradi al di sopra della media per il mese nel periodo tra il 1951 e il 1980.

Secondo le rilevazioni – riportate da Climate Central – situazione particolarmente “esasperata” è stata riscontrata in aree della Siberia orientale dove è stata registrata una temperatura di dieci gradi sopra la norma per il mese; tuttavia l’innalzamento netto delle temperatura ha colpito molte ampie zone della Terra: in Europa occidentale, Nord America ed Africa settentrionale ed occidentale il termometro ad ottobre è stato di sette gradi superiori alla media. A conferma di ciò ci sono anche i dati diffusi venerdì scorso dalla Agenzia meteorologica giapponese (JMA): utilizzando un periodo di riferimento ed una tecnica per la valutazione della media leggermente diverse rispetto alla NASA, anche i numeri del JMA hanno dimostrato come l’ottobre scorso sia stato il più caldo mai registrato, con una temperatura di 0,6 gradi sopra alla media del periodo tra il 1981 e il 2010.

L’Ottobre più caldo degli ultimi due secoli per l’Italia. L’Ottobre 2014 registra infatti un’anomalia di +3.2 gradi rispetto alla media del periodo 1971-2000, che viene convenzionalmente assunta come riferimento, ed è quindi stato il più caldo dal 1800 ad oggi. Seguono in questa graduatoria gli Ottobre del 2001 (+3.0), del 2004 (+2.4), del 2006 (+2.1) e del 2013 (2.0): i 5 mesi di Ottobre più caldi dal 1800 ad oggi sono quindi tutti degli ultimi 15 anni.

Le precipitazioni risultano, invece, sotto la media quasi ovunque: a livello nazionale, rispetto al periodo di riferimento 1971-2000, si è registrato un -30%, con alcune eccezioni locali quali il Gargano, dove i valori sono stati oltre il triplo del normale, e parte della Liguria e della Sicilia. Nonostante ciò con Ottobre le precipitazioni cumulate dell’anno meteorologico 2014 (Dicembre 2013 – Novembre 2014), a un mese dalla sua conclusione, hanno già raggiunto la precipitazione media annuale, grazie alla stagione invernale e a quella estiva che sono state particolarmente piovose, soprattutto per il nord.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie