Perdere peso, un aiuto dalla tisana dei monaci buddisti

Nella spasmodica ricerca dei rimedi che possano aiutarci a perdere peso, un valido aiuto, oltre ad una alimentazione controllata e al movimento, può venire dalla tisana dei monaci Buddisti, rimedio naturale a base di una miscela di erbe. Di solito si trova preconfezionata, ma possiamo anche farla preparare in erboristeria con gli ingredienti sfusi. Grazie al mix di erbe la tisana favorisce un effetto snellente perchè limita l’assorbimento di grassi e colesterolo dopo i pasti, proprio per l’effetto drenante. Oltre all’effetto dimagrante la tisana ha proprietà purificanti, disintossicanti, drenanti, depurative e antiossidanti.
Questa efficace tisana è una miscela equilibrata di tulsi, citronella, aloe vera, te verde, ginseng, mix di erbe aromatiche e fiordaliso.

Vediamo le proprietà dei singoli componenti:
-Il tulsi, ovvero l’ocimum tenuiflorum o basilico santo, è una pianta da cui si ricava un olio essenziale ricco di sostanze attive come antinfiammatori, cardiotonici, rilassanti, antiossidanti, mucolitici, espettoranti e digestivi. Ottima per la riduzione della glicemia e della quantità di colesterolo nel sangue;
-La citronella è una graminacea assai comune in fitoterapia. E’un buon antinfiammatorio, diuretico e carminativo, molto utile nel ridurre aerofagia e gonfiore di stomaco. A queste proprietà la citronella abbina anche la poco nota azione calmante;
-Il fiordaliso è ricco di antociani e flavonoidi che hanno note proprietà antinfiammatorie, diuretiche e disintossicanti. Ottimo rimedio naturale per la cura della pelle: i preparati a base di fiordaliso hanno azione levigante;
-Il tè verde orami molto conosciuto, è ricco di catechine, efficaci antiossidanti. Nella tisana è presente per la sua efficacia come dimagrante: caffeina, teobromina e teofillina stimolano la lipolisi e favoriscono la mobilitazione dei grassi. In più ha una nota azione come diuretico;
-La radice di ginseng anch’essa a noi nota come anti stress e anti-affaticamento. Nella tisana viene utilizzata perché riduce il colesterolo nel sangue. Ma attenzione la radice è controindicata per tutti i pazienti in terapia con farmaci anticoagulanti e ipoglicemizzanti orali;
-L’aloe vera ha dimostrate capacità depurative.
Per prepararla si mettono in infusione, ossia aggiungendo all’acqua bollente, un cucchiaio da tavola di miscela e lasciando in infusione per 4-5 minuti. In pratica, 5 grammi di mix di erbe e vegetali ogni 200 ml di acqua bollente. Bisognerebbe berne una tazza 3 volte al giorno lontano dai pasti e, per meglio preservarne le caratteristiche, è preferibile prepararla di volta in volta. La tisana può comunque anche essere bevuta tiepida o fredda. Il gusto è gradevole e non va dolcificata.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie