Sciroppi naturali e fai da te per tosse e mal di gola

Lo sappiano già che finchè non sentiremo veramente l’approssimarsi delle festività continuremo a parlare dei malanni di stagione. Perciò è meglio premunirci contro tosse e mal di gola che tanto prima o poi colpiscono con alcuni rimedi totalmente naturali piuttosto che dover prendere medicine di sintesi dal gusto abominevole. Forse alcuni obietteranno che l’efficacia dei rimedi naturali è più blanda e el’effetto non propriamente immediato, però ne guadagna la salute e il nostro organismo ci ringrazierà, persin le nostre difese immunitarie.

Tosse

Sciroppo all’anice: l’anice è un vero toccasana anche in caso di tosse secca, stizzosa e persistente. Preparare uno sciroppo è semplice: sciogliete 1 tazza di zucchero in 1 tazza di acqua. Portate ad ebollizione e aggiungete 1 cucchiaino di semi di anice. Abbassate la fiamma e fate cuocere sino a quando il preparato non si addensa. Prendete lo sciroppo 3-4 volte al giorno, ancora meglio se disciolto in una bevanda calda ad azione sinergica, ad esempio un infuso di menta.
Sciroppo al miele: il miele come ben sappiamo ha proprietà antisettiche e antinfiammatorie, che lo rendono un valido alleato in caso di tosse secca e grassa. Ecco come fare lo sciroppo: fate scaldare in pentolino il succo di 1 limone, quindi versatelo in una ciotola e aggiungete 1 cucchiaio di olio di semi di girasole e 1/2 bicchiere di: miele di acacia o di agrumi se la tosse è secca, di eucalipto se la tosse è grassa, poiché è anticatarrale. Mescolate bene e trasferite in un barattolo di vetro sterilizzato e conservate in frigo. Prendetene 1 o 2 cucchiaini al bisogno.
Sciroppo alla cipolla: la cipolla vanta proprietà eccezionali per calmare la tosse, e questo sciroppo a dispetto di quanto possiate pensare ha un gusto molto gradevole perché predomina il gusto del miele. Si prepara così: tagliate 1 cipolla a fettine molto sottili e cospargete poi ogni fettina con 1 cucchiaio di miele, facendo una sorta di torretta. Lasciate riposare per 24 ore, dopodiché raccogliete il liquido dolce che si sarà formato nel piatto e somministrate 1-2 cucchiaini al bisogno.

Mal di gola

Sciroppo alla malva: la malva è ricca di mucillagini ad azione emolliente quindi decongestionante. Per fare lo sciroppo si fanno macerare 100 g di radice di malva in 1 litro di acqua fredda per 1 giorno. Dopo si fa bollire il tutto a fiamma bassa per 20 minuti e si lascia raffreddare per alti 20 minuti. Si filtra e vi si sciolgono dentro 500 g di miele. Travasate in una bottiglia o in un barattolo e prendetene 1-2 cucchiaini al bisogno. Anche in questo caso, potete sciogliere lo sciroppo in una bevanda calda.
Sciroppo alla liquirizia e altea: la radice di liquirizia è molto efficace contro il mal di gola grazie all’effetto rinfrescante, mentre l’altea, che appartiene alla stessa famiglia delle malvacee, ha proprietà lenitive. Si faccia bollire 1 tazza abbondante di acqua con 30 g di liquirizia (radice) e 70 g di altea (radice) per 10-15 minuti. Poi filtrate e aggiungete il miele in pari quantità (del liquido). Mescolate bene e travasate in una bottiglietta o un barattolo. Fate raffreddare e conservate in frigo per 1 mese. Si può tenere anche fuori, ma solo per 10 giorni.
Sciroppo al miele di tiglio: anche nelle foglie e nei fiori di tiglio, come nella malva, vi sono mucillagini che conferiscono alla pianta proprietà antinfiammatoria. Lo sciroppo si ottiene spremendo 2 spicchi di limone e aggiungendo 1 cucchiaio di miele di acacia e 1 cucchiaio di miele di tiglio. Si mescola bene e si assume la mattina appena svegli e prima di mettersi a letto. Si può usare anche in una bevanda calda o nel latte caldo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie