Si può fare la spesa intelligente?

In questi tempi bui, quasi da Medioevo per la crisi che incombe su di noi è importante cercare di fare un aspesa intelligente, anche perchè a volte, quando si va al supermercato è facile cadere vittime di cibo di scarsa qualità o inutile rispetto ai nostri reali bisogni. Se ci sono bambini piccoli è facile farsi convincere a fare acquisti poco convenienti come snack, merendine, a scapito di alimenti sani come frutta e verdura. Inoltre siamo portati a comprare marche conosciute o ci facciamo tentare da promozioni che ci sembrano sì convenienti ma di cui non guardiamo la reale composizione nutrizionale.

Vediamo come non essere condizionati nelle nostre scelte:

-Prima di tutto è importante sapere cosa si vuole mangiare e quindi è bene fare una lista della spesa ben precisa per risparmiare e che no nci faccia comprare il superfluo.
-Gli alimenti che non devono mai mancare nel carrello sono frutta e verdura, legumi e cereali (integrali, se possibile). Meglio se freschi, possibilmente locali e di stagione, costano meno e hanno più vitamine. Ma anche surgelati vanno benissimo!
-Usate il carrello solo per gli acquisti voluminosi o la spesa settimanale. Altrimenti basta il cestino: si riempie prima e frena gli acquisti d’impulso.
-Leggete sempre la lista degli ingredienti prima di scegliere il prodotto. Soffermati di più nei corridoi che vendono cibi freschi (verdura, pesce, carne, latte…) e meno in quelli dove sono presenti i cibi trasformati.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie