Viking Method o training dei vichinghi: la nuova tendenza in fatto di allenamento

Quando si tratta di forma fisica ben sappiamo che le mode spesso la fanno da padrone, come del resto tutti gli altri trend, come le pettinature, il make up, l’abbigliamento e via discorrendo. Il via alle mode poi spesso lo danno le celebrità e la maggior parte di questi trend arriva da oltre oceano, ovest o est fa poca differenza. Al momento uno dei trend in fatto di forma fisica è il “Vikind Method”.

Come dice il nome, la linea da seguire è piuttosto semplice, si segue la filosofia di vita islandese, cioè ci si allena come solo un atleta professionista potrebbe fare, mangiare come solo un nutrizionista farebbe e dormire il sonno dei fanciulli. Parola del personal trainer Svava Sigbertsdottir (nome vighingo appunto) che dice: “I training sono tosti, ma anche divertenti”. E aggiunge: “Inizialmente vi sembrerà di giocare fuori con gli amici, e improvvisamente bum!, avete fatto fuori una montagna di grassi”.

Il «metodo vichingo» può essere alternato o integrato alla abituale routine di allenamento, e idealmente deve essere ripetuto 2 o 3 volte alla settimana in questo modo.

Squat
Iniziate nella posizione dello squat, tenete la schiena dritta e le ginocchia in linea con la punta dei piedi. Abbassatevi piano e poi sollevatevi, nel frattempo calciando lateralmente con la gamba destra. Ripetete dieci volte per gamba. La sinistra calcia verso il lato sinistro.

Crawl
Iniziate nella posizione del plank, tenete la schiena dritta proprio come una tavola e, con la gamba destra e il braccio sinistro, avanzate piano, in modo controllato, come se foste un animale in procinto di sbranare la propria preda. Tornate alla posizione iniziale e ripetete. Continuate con la stessa «azione» e alternate crawl e squat due volte.

Karate kid
Iniziate in piedi, con il piede sinistro leggermente dietro di voi. Portate in aria il ginocchio sinistro con una mossa esplosiva e cambiate subito gamba, sollevando il ginocchio destro. In questo esercizio l’azione è continua: il ginocchio sinistro deve essere ancora in aria quando il piede destro si solleva dal pavimento. Ripetete 10 volte per gamba.

Braccia
Anche in questo caso iniziate con la posizione del plank, addominali ben tesi. Avanzate con il busto servendovi della sola forza della parte superiore del corpo, facendo attenzione a non ammorbidire i muscoli dello stomaco e mantenendo la schiena perfettamente dritta. Ripetete 6 volte, avanzate con le mani e tornate al plank iniziale.

Proprio come per il primo set, alternate gli ultimi due esercizi, riposando per 20 secondi tra l’uno e l’altro.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie