Due bicchieri di vino al giorno, la giusta dose per combattere lo stress

Il resveratrolo contenuto nel Vino rosso ha un effetto protettivo contro lo stress. Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dello Scripp Institute, consumare due bicchieri di vino rosso al giorno può avere effetti benefici sulla salute.

Il resveratrolo, è una potente risposta contro lo stress nelle cellule umane, è prodotto da uva, semi di cacao e altre piante in risposta allo stress. In passato ha attirato l’interesse della scienza e del grande pubblico perchè potenzialmente capace di allungare la vita, prevenire il diabete nei topi obesi e aumentare la resistenza. Recentemente i ricercatori ne hanno contestato i benefici per la salute, dato che negli esperimenti si usavano dosi troppo alte.

Ma in un recente studio si è visto che il TyrRs o enzima tRNA sintetasi (un’antica famiglia di enzimi la cui funzione primaria è aiutare a tradurre il materiale genetico in ‘edifici’ di amminoacidi per costruire le proteine) può muoversi all’interno del nucleo della cellula in condizioni di stress, svolgendo un ruolo protettivo.

I ricercatori dello Scripp Institute hanno visto che il resveratrolo sembra avere un’azione simile. Così in questo nuovo studio hanno messo TyrRS e resveratrolo insieme, dimostrando che il resveratrolo imita questo enzima e attiva la proteina Parp-1, la maggiore risposta allo stress nonchè fattore di riparazione del dna. ”Sulla base di questi risultati – conclude Sajish – si può pensare che un moderato consumo di un paio di bicchieri di vino rosso dia la quantità di resveratrolo sufficiente per indurre i suoi effetti protettivi”.

Un bicchiere di vino, equivale a circa 12 grammi di alcol. Non è la prima volta che si dimostra che un consumo moderato di alcolici aumenta la sopravvivenza. Il vino contiene anche altri elementi importanti dal punto di vista della nutrizione: gli zuccheri, per esempio, e i sali minerali (in misura di circa 2 grammi per litro) oltre a lieviti, fermenti, enzimi. C’è poi un’altra caratteristica interessante: a piccole dosi, l’alcol può avere un’azione tranquillante e ridurre la fame nervosa. Un bicchiere di vino aiuta anche a digerire meglio, perché il suo sapore gradevole e l’alcol stimolano la secrezione gastrica e intestinale.

“Il consumo di un bicchiere al giorno è la quantità rispetto alla quale abbiamo osservato la sopravvivenza più lunga. Oltre i due bicchieri gli effetti diventano negativi, cioè la sopravvivenza si riduce. Per le donne la soglia è leggermente più bassa” concludono i ricercatori.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie